Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, obiettivo 50mila con il Verona:
non succedeva dal 2015 con Pioli

Venerdì 20 Maggio 2022 di Valerio Marcangeli
Lazio, obiettivo 50mila contro il Verona: escludendo i big match non succede dal 2015 con Pioli

La carica dei 50mila. Semplice dare un titolo a Lazio-Hellas Verona, ultimo appuntamento ufficiale della stagione. Tra picchi e qualche passaggio a vuoto alla fine la squadra di Sarri è riuscita a ottenere quanto sperato. Un quinto posto in solitaria che verrebbe confermato anche con un pareggio contro l’insidiosa squadra di Tudor. Il Comandante ha dato il via alle operazioni tattiche nella giornata di ieri con due soprese non proprio ottimali. Una la conosceva, ovvero Immobile. Oggi un tentativo dovrebbe esser fatto dal bomber, ma non ci sono grandi speranze per una sua presenza dal 1’. Stesso discorso per Luis Alberto, ai box per fastidi pregressi all’adduttore.

Lazio, oltre 40mila biglietti venduti per l’ultima giornata

Due possibili assenze top che però non scalfiranno il ritrovato entusiasmo dell’ambiente, vittima di continui alti e bassi in questa stagione. A dimostrazione della linfa ritrovata, domani è previsto un Olimpico delle grandi occasioni come non si vedeva da tempo. Per trovare l’ultima partita non di cartello con oltre 40mila spettatori bisogna tornare al 29 febbraio 2020 contro il Bologna.

Marcos Antonio, sprint Lazio: il brasiliano dello Shakhtar a un passo per il dopo-Leiva

Lazio, il mercato che verrà: Carnesecchi o Rico in porta, Romagnoli, Vitinha e Caputo come vice Immobile

 

In quel caso Luis Alberto e Correa regalarono il momentaneo primo posto in classifica a una lanciatissima Lazio di Inzaghi frenata sul più bello dalla pandemia. L’entusiasmo attuale non sarà pari a quello, ma i primi movimenti di mercato già in atto (Marcos Antônio e Romagnoli) e la possibilità di chiudere per il terzo anno consecutivo davanti alla Roma hanno fatto tornare il sereno.

Lazio, obiettivo 50mila per superare l’ultimo exploit con Pioli nel 2015. Possibile apertura della Curva Sud

In soli quattro giorni di vendite sono stati venduti ben 45mila biglietti e ora, con un ulteriore giorno e mezzo si punta al bottino grosso: 50mila. Un exploit visto raramente in casa Lazio se non contro una big o nel derby. L’ultima volta ci riuscì Pioli a sfiorare tale quota: Lazio-Empoli del 12 aprile 2015 (49.096 spettatori). Un traguardo sempre più vicino anche grazie all’appello della Curva Nord: «Coloriamo il nostro stadio». Sono terminati i tagliandi in quest’ultima, così come nei due Distinti Nord e in Tribuna Tevere. Restano accessibili solamente i Distinti Sud-Est e la Monte Mario, dove tra l’altro si potrà anche cenare con l’apposito biglietto a tariffa speciale “Menu”. Il disaccordo tra i sostenitori e il presidente Lotito resta, ma al termine del primo anno di gestione Sarri i tifosi risponderanno presente con un’ultima richiesta comune: «Apriteci la Sud». Le probabilità che quest'ultima venga ascoltata sono alte.

Ultimo aggiornamento: 13:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA