Polonia-Italia 0-0: azzurri poco
concreti ma restano primi nel girone

Domenica 11 Ottobre 2020 di Giuseppe Mustica

L’Italia stecca a Danzica. È sempre imbattuta, ormai da 15 match. Ed è ancora in testa alla classifica del gruppo A1 di Nations League: più 1 sull’Olanda, fermata nel pomeriggio a Zenica dalla Bosnia, da affrontare mercoledì sera a Bergamo. Ma gli azzurri, dopo 23 mesi e 15 partite, non riescono a fare centro, restando a digiuno: 0-0 contro la Polonia che resta a -1 come l'Olanda. Mancini, senza cercare alcuna giustificazione, se l’è presa con il campo. «In pessime condizioni». La sua Nazionale punta sul gioco e quindi sul palleggio. Gli errori hanno imbruttito la prestazione e inciso sul risultato. Niente spettacolo, insomma, all’Energa Stadion, aperto per 9 mila spettatori: anche Lewandowski, 55 reti nell’ultima stagione, ha fatto cilecca. 


ATTACCO IMPOTENTE
Anche il tridente offensivo scelto dal nostro ct ha però steccato. Solo Pellegrini, chiamato in avanti per alzare la qualità, ha provato a dare un senso alla serata. Belotti non è mai riuscito a calciare in porta e l’unica giocata, invito al tiro per Chiesa, è stata sprecata dal compagno. Male insomma il centravanti (ammonito: salterà l’Oanda per squalifica, essendo entrato in campo diffidato) e anche il suo partner di reparto. In questo senso l’esclusione di Immobile, capocannoniere nello scorso campionato e Scarpa d’oro proprio davanti a Lewandowski, fa più rumore. Il centrocampo titolare, e non solo per colpa delle condizioni del terreno di gioco, non ha spinto l’Italia come in passato. Jorginho è stato oscurato da Klich, trequartista-marcatore del 4-4-1-1 di Brzęczek; Verratti, al rientro, è andato in altalena. Barella, invece, ha sempre alzato il ritmo, fino a stancarsi.


DIFESA DECISIVA
Lewandowsky, e in corsa poi pure Milik, non sono mai stai pericolosi. Acerbi è andato meglio di Bonucci e ha salvato Donnarumma prima del recupero chiudendo su Linetti. Anche Florenzi, meno preciso in attacco, ha lavorato bene dietro. Emerson, più bravo a spingere, è stato bravo nella diagonale con cui ha anticipato Lewandowski, ma di testa ha sprecato la chance che gli ha offerto Chiesa, poi uscito per lasciare il posto a Kean. Finale in stile De Zerbi: Locatelli, Caputo e Berardi. Tardi, però, per cambiare la storia del match. 

 

LA CRONACA

48'st Finisce qui. 0-0.

47'st Azzurri pericolosissimi con Kean, che se ne va sul fondo e mette all'indietro. Locatelli però è troppo avanti e non riesce ad arrivare sul pallone. 

45'st Saranno 3 i minuti di recupero. 

44'st Ripartenza veloce della Polonia che riesce a liberare Linetty al tiro. Acerbi però è decisivo deviando in angolo. 

42'st Occasione costruita sull'asse Sassuolo: Caputo- Locatelli- Berardi, con quest'ultimo che va alla conclusione deviata in angolo. 

38'st Ultimi minuti con Caputo punta centrale, Berardi a destra e Kean a sinistra. Non ci sarà spazio per Immobile stasera. 

37'st Fuori Lewandowski, in ombra stasera e controllato comunque bene da Acerbi. Cambi anche per Mancini: fuori Pellegrini e Belotti, dentro Berardi e Caputo

35'st Verratti serve ancora Emerson, che entra dentro l'area ma viene sbilanciato, correttamente, al momento della conclusione. 

33'st Ancora un errore. Questa volta è Barella a sbagliare un pallone semplice per Belotti. Poi l'attaccante del Torino viene ammonito e salterà per squalifica la gara contro l'Olanda. Secondo cambio per Mancini, entra Locatelli per Barella. 

28'st Ancora palla sbaglia in uscita da parte di Jorginho, che avrebbe potuto creare grattacapi a Donnarumma. 

25'st Esce Chiesa per l'attaccante del Psg. Cambio anche per la Polonia: in campo il napoletano Milik al posto di Klich. 

23'st Kean è pronto a fare il suo ingresso in campo. 

20'st Ancora una grande occasione per l'Italia: questa volta Chiesa serve l'inserimento di Emerson Palmieri che, di testa, da pochi passi, non riesce a centrare lo specchio della porta. 

18'st Adesso è la Polonia a cercare di recuperare velocemente il pallone, alzando il proprio baricentro. Non senza colpi al limite del proibito. 

16'st C'è imprecisione nell'ultimo passaggio per la Nazionale. Che avrebbe lo spazio per far male. 

14'st Il primo cambio è polacco: dentro Grosicki per Szymanski. 

13'st C'è movimento sulla panchina azzurra, Caputo e Kean sono i prescelti da Mancini per il riscaldamento.  

12'st Buona azione azzurra, con Chiesa che sventaglia per Emerson che va al cross. Fabianski però è bravo in uscita. 

10'st Ammonito Kedziora, per un intervento duro su Belotti. Pressione alta dell'Italia sull'uscita, palla a terra, della Polonia. 

7'st Ci prova la Polonia, ma Donnarumma è attento sul primo palo sulla conclusione di Moder. 

6'st C'è un problema sui tiri dalla bandierina. Pellegrini, per la terza volta durante la partita, manda direttamente fuori il pallone. 

5'st Deviazione della barriera. Sarà ancora calcio d'angolo per la Nazionale. 

4'st Punizione dal limite per l'Italia. Atterrato Verratti. E' una buona occasione per gli azzurri. C'è Pellegrini sul pallone. 

2'st Aggressiva l'Italia. Acerbi anticipa Lewandowski e arriva sul fondo. Angolo per gli azzurri. Quarto della partita. 

1'st Nessun cambio per Mancini. SI riparte con gli stessi undici della prima parte. Nemmeno la Polonia effettua sostituzioni. 

Buona Italia nella prima parte di gara. Le occasioni migliori sono capitate sui piedi di Chiesa e Pellegrini. Clamorosa quella per l'attaccante della Juventus, che da pochi passi non riesce a centrare lo specchio della porta sparando alto. Male Jorginho e Belotti. Si scalda Immobile

45'pt Finisce il primo tempo senza recupero. Al riposo è 0-0.

42'pt Italia nettamente meglio della Polonia fino al momento. Manca cattiveria negli ultimi sedici metri per trovare il colpo decisivo. 

40'pt Belotti trova Emerson sul secondo palo, il difensore azzurro cerca l'appoggio per il compagno a rimorchio ma non trova nessuno. Sfuma una buona occasione per l'Italia. 

33'pt Florenzi crossa dalla destra, pallone teso che arriva dalle parti di Pellegrini che però non riesce a impattare con forza la sfera a pochi passi da Fabianski. 

31'pt Si sporca i guanti Donnarumma: parata facile sul debole colpo di testa di Jozwiak. 

29'pt Ancora Chiesa, questa volta è il più veloce nell'avventarsi su un rimpallo all'interno dell'area polacca. Sinistro alto sopra la traversa. 

27'pt Pellegrini converge palla al piede dalla sinistra. Contatto con Kedziora all'interno dell'area di rigore. Per Sanchez non c'è nulla e lascia proseguire. 

23'pt Prima conclusione verso lo specchio della porta di Belotti. L'attaccante del Torino cerca gloria col sinistro dal limite dell'area. Palla centrale facile preda di Fabianski. 

22'pt Rimangono molto alti i ritmi della partita: l'Italia attacca con molti uomini e la Polonia è subito pronta a ripartire velocemente appena riesce a recuperare il pallone. 

19'pt Terzo errore in fase d'impostazione di Jorginho: avvio infelice per il centrocampista del Chelsea. 

17'pt Ripartenza veloce della Polonia, con Klich che cerca Lewandowski. Provvidenziale recupero di Emerson sull'attaccante del Bayern Monaco. 

15'pt L'Italia ha preso le misure alla Polonia dopo un avvio in sordina. 

14'pt Ancora pericolosi gli azzurri, questa volta con Emerson Palmieri che servito dall'esterno della Juventus non riesce a concludere in porta. 

10'pt Clamorosa occasione per Chiesa, che servito da Belotti dal limite dell'area piccola spara alto. 

7'pt Prime sortite offensive per gli azzurri. Si cerca Chiesa sulla destra, abile a trovare la profondità. 

5'pt Contollo sbagliato di Belotti, che aveva campo aperto. E si arrabbia Mancini. 

3'pt Ritmi alti. La Polonia pressa alta e attacca ogni portatore di palla dell'Italia. 

1'pt Partiti. Sono gli azzurri a giostrare il primo pallone.

E' tempo di inni nazionali alla Energa Arena di Danzica. Tutto pronto per la terza giornata di Nations League. Nell'altra partita del girone, giocata nel pomeriggio, 0-0 tra Bosnia e Olanda. Gli azzurri, con una vittoria, staccherebbero di 3 punti proprio "i tulipani", prossimi avversi la prossima settimana a Bergamo. 

Sono 9mila i presenti a Danzica. Un numero nettamente superiore ai mille italiani. Ma in Polonia, quella di stasera, visto l'aumento dei contagi da Covid-19, sarà l'ultima partita a porte aperte.  

Tante novità rispetto alle previsioni della vigilia. Mancini punta su Emerson Palmieri e manda in campo Acerbi tenendo fuori Chiellini. Anche in attacco ci sono dei cambiamenti: giocano Belotti e Pellegrini, panchina per Immobile e Kean.  

Torna in campo la Nazionale di Roberto Mancini per la terza giornata di Nations League. Si gioca in Polonia, a Danzica, davanti a quasi 10mila spettatori. In campo ci saranno i big, dopo l'Italia sperimentale vista contro la Moldavia. Spazio a Chiesa e Kean dal primo minuto, lì davanti, al fianco di Ciro Immobile. Il pacchetto arretrato invece sarà chiamato all'esame Lewandowski, l'attaccante più forte in circolazione al momento. 

I PRECEDENTI: Sono 16 gli incroci tra Polonia e Italia. Gli ultimi l'anno scorso proprio nella competizione organizzata dalla Uefa. Sono 6 le vittorie azzurre, 7 i pareggi. Per 3 volte invece l'Italia è uscita sconfitta.

DIRETTA TV: La partita sarà trasmessa, a partire dalle 20:45, su Rai 1

PROBABILI FORMAZIONI

POLONIA (4-4-1-1): Fabianski; Kedziora, Walukiewicz, Glik, Bereszynski; Jozwiak, Krychowiak, Moder, Szymanski, Klich; Lewandowski. All.: Brzeczek.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Acerbi, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Belotti, Pellegrini. All.: Mancini.

ARBITRO: Sanchez Martinez (Spagna). 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre, 18:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA