Messi sempre più lontano dal Barcellona:
non si è presentato ai test anti-Covid

Domenica 30 Agosto 2020 di Giuseppe Mustica

Messi non si è presentato alla Ciutat Esportiva. Niente tampone per l'argentino che era atteso alle 10:15, ma come già era trapelato, non si è fatto vedere. E domani, di conseguenza, non sarà presente all'inizio della preparazione del Barcellona. Adesso ormai è certo che tutti i tipi di rapporti con il club catalano sono chiusi. E la protesta della Pulce in questo modo è salita di livello. Se prima c'erano solo le carte degli avvocati, adesso c'è anche la mancata presentazione alla convocazione per i test propedeutici all'inizio della stagione. Guerra aperta. Si è invece presentato Suarez, da solo, come da protocollo. Ma anche per lui il destino è lontano da Barcellona. 

Intanto la Liga ha dato ragione al Barcellona. Se l'argentino vuole andare via dovrà pagare la clausola. Con una comunicazione la federazione spagnola ha spiegato che "non darà il trasfer al calciatore se non verrà corrisposta la clausola vigente". Salta quindi, per il momento, la possibilità che Messi si possa svincolare. Il contratto è in vigore e la clausola che prevedeva la rescissione in maniera del tutto gratuita è scaduta a maggio. Chi vuole la Pulce dovrà trovare un accordo economico con il Barcellona. Quindi si rafforza sempre di più l'ipotesi Manchester City. Anche se la questione andrà sicuramente avanti per vie legali.

Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA