Milan-Spezia, Pioli suona la carica:
«Dobbiamo avere le idee chiare»

L'allenatore del Milan parla in vista del posticipo di Serie A di domani contro lo Spezia. Out Tomori e Tonali.

Domenica 16 Gennaio 2022 di Salvatore Riggio
Stefano Pioli (56), tecnico del Milan

Senza Tomori in difesa (salterà Juventus, il 23 gennaio, e derby con l’Inter, 6 febbraio) e Tonali a centrocampo, out per ché squalificato, il Milan cerca il quarto successo di fila. Avversaria a San Siro, domani, sarà lo Spezia: «Contro di loro l’anno scorso fu una settimana non positiva, ma questa è un’altra storia. Crediamo in noi stessi, il destino è nelle nostre mani», ha detto Stefano Pioli. E ancora: «Dovremo giocare da squadra. Affrontiamo un avversario che nelle ultime trasferte non ha subito gol, vincendo sia a Napoli sia col Genoa. Dovremo avere le idee chiare. Le prestazioni dei singoli sono importanti ma solo se la squadra le esalta in un certo modo». Al Milan servirà iniziare il match in maniera diversa rispetto agli ottavi di Coppa Italia con il Genoa, poi vinti ai supplementari grazie a un Rafael Leao strepitoso: «Abbiamo sempre dimostrato di essere intelligenti e responsabili. Veniamo da un approccio non adatto a una partita e sappiamo quanto sarà importante cominciare con lucidità e determinazione domani». Con il ko di Tomori, i rossoneri stanno valutando diversi profili per la difesa: «La nostra è una strategia condivisa: non vogliamo cambiare tanto per cambiare ma per avere giocatori che migliorino per qualità, presenza e spessore la rosa. Non vogliamo prenderne uno tanto per dire che abbiamo comprato un giocatore. Kalulu-Gabbia stanno dimostrando che sono giocatori pronti anche per partite importanti. Se capiterà l’occasione giusta, il club si farà trovare pronto, altrimenti rimarremo così. In generale, non credo che l’infortunio di Tomori sia riconducibile al terreno».

Ultimo aggiornamento: 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA