Dimmi Josè, il ritratto di Mourinho fatto da chi lo conosce bene

Mercoledì 9 Giugno 2021 di Andrea Sorrentino
Josè Mourinho

Ai giornalisti ha mollato sberle e spintoni, non solo metaforici, ma possiamo giurare di aver visto Josè, una sera al “Mestalla” di Valencia, abbracciare un cronista italiano e sollevarlo da terra per la felicità, gridando “Amigooooo”. Aveva appena battuto il Barça di Guardiola in finale di Copa del Rey, volo e colpo di testa di Cristiano Ronaldo al minuto 103, era d’aprile, 2011. Erano i giorni incarogniti dei quattro Clasicos in 18 giorni...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA