Ronaldo e la carica del 101 gol:
troppa Francia per la Croazia

Martedì 8 Settembre 2020 di Giuseppe Mustica
La notte di Cristiano Ronaldo. La notte dei 100 gol. Diventati durante la serata 101. Il Portogallo batte in trasferta la Svezia (0-2) ringraziando, ancora una volta, CR7. L’attaccante della Juventus, in dubbio fino a ieri per via di un’infiammazione al piede che lo ha tenuto fuori dalla prima partita di Nations League, diventa il primo giocatore europeo nella storia ad arrivare in tripla cifra con la maglia della Nazionale. La prima rete arriva direttamente su calcio di punizione; la seconda con una botta sotto l’incrocio dal limite dell’area. Una serata magica per il portoghese, che segna indelebilmente il suo nome nella storia. Nessuno mai come lui.
Nonostante l’assenza di Mbappè – da ieri in isolamento per il Covid-19 – la Francia batte 4-2 la Croazia facendo esordire anche il classe 2002 Camavinga. Partita bella e giocata su buoni ritmi quella del Saint-Denis, con il vantaggio croato di Lovren (17’), prima del pareggio di Griezmann e l’autorete di Livakovic che mandano avanti la Francia. Nella ripresa arriva il pareggio di Brekalo, ma prima Upamecano e poi Giroud su rigore regalano i tre punti alla nazionale di Deschamps. In rimonta, il Belgio, batte 5-1 l’Islanda. Lukaku non gioca, ma ci pensa Mertens (secondo gol in due uscite). Il vantaggio islandese di Fridjonsson è solamente illusorio. Poi si scatena la selezione di dello spagnolo Martinez: Witsel e Batshuayi la ribaltano già nel primo tempo. Poi Mertens, ancora l’attaccante del Chelsea, prima del gol, il primo in nazionale, del classe 2002 Doku, attaccante dell’Anderlecht. Pareggio a reti bianche infine tra Danimarca e Inghilterra. Pochissime le emozioni a Copenaghen.    Ultimo aggiornamento: 9 Settembre, 08:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA