Parigi può aspettare,
Ronaldo si riprende la Juve

Mercoledì 20 Maggio 2020 di Alberto Mauro e Eleonora Trotta
Ronaldo alla Continassa: più che un ritorno, è un segnale. Di un professionista inattaccabile, di una squadra che punta forte sulla ripartenza ma anche di un movimento che si rialza dopo due mesi di agonia. Il portoghese è tornato ad allenarsi ieri al centro sportivo bianconero 72 giorni dopo l’ultima volta. Svolti i test di routine, ha subito ripreso confidenza con il campo, già assaggiato nel suo esilio dorato di Madeira nell’impianto del Nacional. È stato il secondo straniero a rimettere piede a Torino (per primo Pjanic), dopo aver osservato le due settimane di isolamento a casa con la sua famiglia. È ancora presto per dirlo, ma dai test fisici sembra già in buone condizioni, visto che ha trascorso gli ultimi due mesi tirandosi a lucido per presentarsi pronto alla ripartenza. Sudore, addominali, corsa e rinforzo muscolare, quelli che non mancheranno da oggi in avanti alla Continassa, agli ordini di Sarri - rigorosamente in campo con la mascherina -. Nel mirino di CR7, un pò più sgombro dopo lo slittamento degli Europei con il Portogallo, ci sono campionato e Champions, per non perdere l’abitudine alla vittoria, con il 6 nel mirino.

Sesta Champions e sesto Pallone d’Oro, numeri fuori dal mondo ma non per un alieno che continua a collezionare ancora ammiratori in giro per il Mondo.
 

E tra i più fedeli, c'è proprio quel Psg sempre alla ricerca del colpo ad effetto, per oscurare le frizioni con Neymar e Mbappe. «Anno dopo anno mostra una determinazione unica - le parole del presidente Al-Khelaifi pubblicate lunedì da France Football-, una straordinaria forza di carattere. Resta sempre motivato dal desiderio di migliorarsi giorno dopo giorno, spingendosi oltre i propri limiti. Ammiro questa sua volontà implacabile, è un grande esempio per tutti gli atleti del futuro». Nonostante i 35 anni e un ingaggio da 31 milioni di euro a stagione fino al 2022, CR7 si è ripreso così questa settimana anche la copertina di calciomercato. Ma la corte del Psg potrebbe essere rimandata: la Juventus non vuole svalutarlo e al momento resta concentrata sulla cessione di Pjanic e degli altri esuberi, a partire da Higuain. Proprio il centrocampista bosniaco è sulla lista della società transalpina, pronta ad intavolare uno scambio con i bianconeri pur di arrivare ad uno degli obiettivi della serie A. 

A proposito di calciomercato internazionale, il Chelsea ha ufficializzato il rinnovo di Giroud fino al 2021. Il club inglese ha esercitato l'opzione del contratto: una mossa che permetterà, eventualmente, ai Blues di non perdere l'attaccante francese a zero. Ultimo aggiornamento: 21 Maggio, 07:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA