Il Parma liquida il Lecce 2-0
e vola a più quattro dal Napoli

Lunedì 13 Gennaio 2020
Kucka giocherà nel tridente di D'Aversa
Il Parma è lì, settimo, controsorpassa il Torino e si proietta a un punto dal Cagliari, non così più forte. E' in formato Europa, a Bergamo era stato “cotto” dall’Atalanta, con il Lecce azzecca il 2-0 nella ripresa. La squadra del presidente Sticchi Damiani fuori casa è competitiva, tiene il pari per un tempo al Tardini, dove la Roma aveva perso, due mesi fa, ultimo successo interno del Parma, altra squadra a vocazione esterna.

Il debutto di Kurtic, arrivato dalla Spal, e il ritorno di Inglese consentono alla squadra di Roberto D’Aversa di essere un po’ più convincente quando deve fare la partita, pur senza Scozzarella, in panchina. Gagliolo serve Kucka, il colpo di testa è fuori. Serve un rinvio svirgolato da Gabriel per regalare un brivido, contenuto da Rossettini.

Giulio Donati a destra è un bel rinforzo, per i salentini, in Germania si era fatto onore, dopo avere strabiliato nell’under 21 vicecampione d’Europa, con Devis Mangia. Traversa per Petriccione, destro al volo sulla schiena di Darmin. Gabriel salva su Inglese, di nuovo però in fuorigioco. Liverani si è fatto avveduto, rispetto alle due promozioni di fila, ha strappato il 2-2 a San Siro con il Milan, ha la rosa forse meno attrezzata della serie A ma se la gioca, per la salvezza. Non ha questo problema il Parma, come un anno fa già virtualmente salvo, resta solo l’ultimo step, mantenere il settimo posto, in prospettiva, Kulusevski non è continuo, come nel 5-0 di Bergamo.

Il posticipo si apre nel secondo tempo, con la fuga centrale del macedone di Svezia, Gabriel lo porta sull’esterno, appoggia per Kucka che trova il portiere, con il destro a giro. Sepe si oppone al destro di Mancuso, poi il gol: angolo di destra da Hernani, Iacoponi svetta, è al 5° gol nel Parma, arrivò in serie C, è l’unico titolare di quel gruppo in cui D’Aversa subentrò ad Apolloni.

I giallorossi reagiscono, con Falco e Donati, pigliano il raddoppio da Cornelius, subentrato a Inglese. Traversone da sinistra di Gagliolo, Kucka di testa, il portiere devia sulla traversa, il danese centra il 6° gol nel Parma. Il Lecce replica d’impulso, Lapadula coglie la traversa. Il resto è controllo dei crociati, fase in cui sono maestri. E nel recupero la volta classica di Gervinho, chiuso da Gabriel, tornato ai livelli della promozione in A con il Carpi.

LEGGI LA CRONACA

Laggiù sono in 4, il Lecce gira con un punto su Brescia e Genoa e con tre sulla Spal, coinvolgere chi è a 19 è dura. Non è l’anno del sud, con le sofferenze del Napoli e quelle del Lecce, comunque dignitoso.

GUARDA LA CLASSIFICA

 Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio, 09:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA