In Premier League vaccini obbligatori:
doppia dose entro il primo ottobre

Giovedì 22 Luglio 2021 di Giuseppe Mustica
In Premier League scatta l'obbligo vaccinale: doppia dose entro il 1° ottobre

La Premier League non vuole rischiare nulla: difende il proprio prodotto. E non vuole nemmeno andare incontro a casi come quello dello Spezia, che adesso si ritrova 15 positivi all'interno del gruppo della prima squadra e che non si può allenare come sarebbe giusto in questa fase così importante della stagione. E allora ecco che arriva l'obbligo vaccinale: entro il 1° ottobre, tutti i 20 club della massima divisione inglese, dovranno vaccinare con doppia dose sia i calciatori che i membri dello staff tecnico.

Altrimenti niente gare. Un passo decisivo per evitare qualsiasi problema nella prossima stagione. E portare a termine un campionato che nel dicembre scorso ha avuto molti problemi per alcuni focolai scoppiati dentro le società. L'accelerata quindi è importante. Ma si dovrà ulteriormente cambiare marcia anche nelle prossime settimane, visto che al momento solamente 2 club sono riusciti a completare l'iter d'immunizzazione. Troppo poco per stare tranquilli. 

Chi è vaccinato può contagiare? Cosa bisogna sapere, dalla carica virale (bassa) ai tempi

Il caso Lecce

Detto dello Spezia (il cluster è partito da due calciatori no-vax), c'è un problema anche al Lecce. Ne ha parlato il presidente Sticchi Damiani, preoccupato di un tesserato (unico e solo) che non ha accettato la prima dose di vaccino. Il rischio rimane alto ovviamente per via della Variante Delta, che sta facendo schizzare in alto i contagi e che rischia di fermare anche la prossima Serie A. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA