Il Real Madrid vince la Supercoppa:
Ancelotti alza l'ennesimo trofeo

Domenica 16 Gennaio 2022 di Giuseppe Mustica
Al Real Madrid la Supercoppa: Ancelotti stende l'Athletic Bilbao grazie a Modric e Benzema

Le finali sono cosa di Carlo Ancelotti, c'è poco da fare. Alla prima occasione dopo il ritorno sulla panchina del Real Madrid, il tecnico italiano si prende la Supercoppa di Spagna: due a zero contro l'Athletic Bilbao di Marcelino. Decidono gli uomini migliori dei Blancos, Modric (38') e Benzema (52') su rigore. Vittoria meritata, impreziosita, alla fine, dal rigore respinto da Courtois che col piede blinda risultato e partita: era il minuto 89, e il Real era appena rimasto anche in 10 per l'espulsione di Militao. Potevano essere minuti di fuoco, il portiere belga, però, ha messo il ghiacco sulla sfida ipnotizzando Raul Garcia. 

HALA MADRID

Dopo aver eliminato il Barcellona e rispedito anche al mittente le critiche della stampa spagnola per un Real Madrid «contropiedista», Ancelotti fa quello che gli riesce meglio: vincere. La sua squadra detta legge, invade la metà campo del Bilbao, rischia pochissimo, e colpisce nel momento più opportuno. A stappare la sfida ci pensa il destro di Modric da quella mattonella, la sua, da dove non sbaglia mai: apre l'azione il croato, serve Rodrygo, che arriva sul fondo e apparecchia per il compagno che arriva da dietro. Conclusione di prima intenzione, d'interno destro, e Unai Simon accenna il tuffo sapendo anche di poterci mai arrivare. 

SENTENZA BENZEMA

Una sentenza, il centravanti francese: che stasera ha trovato la diciottesima rete contro l'Athletic Bilbao della sua carriera e la 24esima in stagione. Benzema si procura il rigore - tocco di mano di Alvarez e poi controllo al Var - e lo trasforma incrociando il destro. Partita praticamente chiusa, perché la truppa di Marcelino continua a vederla poco e solamente nel finale accenna a un mini forcing che porta poi al rigore sbagliato da Raul Garcia sul quale, però, è meraviglioso Courtois che alza il piede e poi si fa trovare pronto anche nella continuazione dell'azione. Tripudio madrileno in Arabia Saudita. E Ancelotti, che ha anche le mani sulla Liga, inizia come aveva chiuso la sua prima esperienza spagnola. Vincendo. 

Ultimo aggiornamento: 23:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA