Rocchi sul gol annullato a Milik:
«Ingiusto crocifiggere il Var»

Rocchi sul gol annullato a Milik: «Non avevamo le immagini, ingiusto crocifiggere un Var e un Avar per l'episodio»
Rocchi sul gol annullato a Milik: «Non avevamo le immagini, ingiusto crocifiggere un Var e un Avar per l'episodio»
di Alberto Mauro
Mercoledì 28 Settembre 2022, 17:51 - Ultimo agg. 30 Settembre, 08:57
2 Minuti di Lettura

A più di due settimane di distanza non si sono ancora definitivamente placate le polemiche sul gol annullato a Milik nel recupero di Juventus Salernitana. Una svista del Var che ha corretto la decisione giusta - a caldo - dell’arbitro Marcenaro, ed è costata due punti in classifica ai bianconeri. Gianluca Rocchi, designatore arbitrale per i campionati di Serie A e Serie B, è entrato nel merito della questione nel media day dell’Aia. «Il comunicato sul gol annullato a Milik aveva l’obiettivo di fare chiarezza - le parole dell'ex arbitro -. Venivamo accusati di non aver usato una camera che non avevamo. Ma il sistema non l’aveva. Non potevo crocifiggere un Var e un Avar che non avevano quelle immagini. Se avessero avuto quella camera il risultato sarebbe stato diverso? Probabilmente sì. Il sistema non nasce per il Var ma per la televisione. Noi usiamo camere usate per un altro fine. C’è il rischio che un caso del genere si possa ripetere? Stiamo lavorando e non credo si ripeterà. Ci saranno strumenti in futuro che ci daranno una mano. Nel comunicato che rilasciammo dopo la partita, e che fu travisato, noi non parlammo mai della bontà della decisione di annullare il gol. Dobbiamo migliorare la comunicazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA