Roma, Fonseca non cambia modulo:
«Mi preoccupa l'assenza di 5 centrali»

Mercoledì 25 Novembre 2020 di Gianluca Lengua

A Paulo Fonseca non mette paura l’assenza di cinque difensori centrali. Il tecnico, alla vigilia del match contro il Cluj di domani sera, è in piena emergenza ma non sembra aver intenzione di cambiare modulo: «In questo momento è vero che abbiamo solo un difensore centrale che è Jesus, ma c’è Cristante che può giocare in questa posizione». Poi, il ricordo a Maradona: «Credo sia un giorno triste per tutti gli amanti di calcio». Ecco le parole del tecnico. 

Maradona. «Prima di iniziare la conferenza vorrei ricorda Diego Armando Maradona, ho ricevuto la triste notizie e mi dispiace tanto che il maggior idolo di tutti noi nel calcio sia morto. Credo sia un giorno triste per tutti gli amanti di calcio». 

Chi recupera con il Napoli tra Mancini, Ibanez e Smalling. «Vedremo come andranno questi giorni. Io sono ottimista con il recupero di tutti e tre. Dopo questa partita vedremo se potremmo contare su di loro». 

Difesa a quattro o a tre. «Vedremo domani, abbiamo la possibilità di giocare in due sistemi, ma io non voglio cambiare molto. In questo momento è vero che abbiamo solo un difensore centrale che è Jesus, ma c’è Cristante che può giocare in questa posizione. Vedremo domani». 

La Roma è la squadra che gioca meglio in Italia. «Non sono io a dover fare questa analisi, penso che stiamo giocando molto bene e stiamo vincendo». 

La parabola di Spinazzola. «Domani giocherà Calafiori. È vero che Spinazzola sta giocando molto bene, ma in questo momento è importante gestire i giocatori che hanno giocato di più. Domani giocherà un giovane su cui abbiamo tanta la fiducia». 

Roma favorita contro il Cluj. «Non è importante questo, ma è importante quello che possiamo fare in campo. Abbiamo una partita molto difficile. Il Cluj in casa è molto forte, vogliono dimostrare di essere più forti di quello che hanno dimostrato di essere a Roma. Sarà una partita difficile».

L’assenza dei centrali. «Sono preoccupato, ma questa non può essere una scusa. Avremo una squadra pronta per affrontare una squadra forte. Non sono scuse l’assenza di questi giocatori».

Ultimo aggiornamento: 21:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA