Roma-Inter, Inzaghi sfida Mourinho:
«Per Josè sarà una gara speciale»

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Salvatore Riggio
Roma-Inter, Inzaghi sfida Mourinho: «Per Josè sarà una gara speciale»

A due punti dalla vetta l’Inter vuole continuare a stupire e non ha nessuna intenzione di fermarsi all’Olimpico in casa della sua Roma, nella sfida – suggestiva e affascinante – contro José Mourinho, il tecnico che nel 2010 regalò il Triplete ai nerazzurri. Un derby per Simone Inzaghi, visto il suo passato alla Lazio: «Una gara che dovremo giocare da vera Inter», ha detto l’allenatore. I nerazzurri si aggrappano a Lautaro Martinez: «Deve continuare così, è molto giovane e può migliorare ancora tanto – ha proseguito l’allenatore –. Segna da tre gare di fila, speriamo possa continuare così».

 

E su José Mourinho: «Non l’ho mia incontrato e conosciuto. Mi farà piacere sfidarlo. Per lui sarà una gara speciale e noi dovremo fare più attenzione, visto quanto ha fatto questo allenatore nella sua carriera, nelle squadre nelle quali è stato». Intanto, l’Inter non avrà a disposizione Ranocchia, Darmian: «Poche possibilità anche per de Vrij e Kolarov. Vediamo per la prossima. Magari non contro il Real Madrid il 7 dicembre, ma nella sfida con il Cagliari, in programma domenica 12. Bastoni ieri era sfebbrato, oggi sembra stia meglio».

 

 

Nelle ultime gare l’Inter ha mostrato consapevolezza e forza, recuperando molti punti alle rivali. Il Napoli è a +2 e il Milan è a +1: «Non ero preoccupato dal distacco di punti, vedevo come giocava la mia squadra. Nelle ultime 10 gare abbiamo fatto otto vittorie e due pareggi tra campionato e Champions. Qui, però, tutti corrono. Dobbiamo ragionare gara dopo gara. Ne mancano ancora un po’ alla fine, i punti in palio sono tanti. Domani, però, è per noi la partita più importante».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA