Roma, Petrachi rassicura: «Zaniolo e Pellegrini restano. Farò di tutto per tenere Mkhitaryan e Smalling»

Martedì 9 Giugno 2020 di Gianluca Lengua
Gianluca Petrachi
Gianluca Petrachi si espone e fa una promessa ai tifosi della Roma: «Faremo di tutto per tenere Mkhitaryan e Smalling perché loro vogliono restare. Zaniolo? Rappresenta il giocatore che emoziona i tifosi, faremo di tutto per tenerlo e credo che la linea sia quella». Il direttore sportivo giallorosso torna a parlare e lo fa per rassicurare l’ambiente intimorito dal rosso di bilancio che segna -126 milioni: «I prezzi caleranno e andrà rivisto il piano di mercato. La Roma ha sempre venduto e comprato giocatori, credo che qualora dovessimo vendere qualcuno dovremo essere bravi a investire bene», le seu parole a Sky Sport. Il dirigenti rassicura anche sul futuro di Lorenzo Pellegrini romano e tifoso giallorosso che vorrebbe continuare la sua ascesa nella Capitale: «Ha una clausola rescissoria, ma è molto legato alla Roma e anche se si mettono tutti i soldi di una clausola e il giocatore non ha voglia di andare, lui non andrà. Non credo che voglia lasciare la Roma, ha visto quanto le cose siano cambiate e crede nel progetto iniziato questa estate». Petrachi è poi tornato sulla cessione societaria saltata per via del Covid-19 che ha bloccato la trattativa: «Fienga è stato sempre il nostro punto di riferimento. A noi non è mai mancato nulla, ho chiesto di rifare i campi e sono stati fatti tutti i e tre e il quarto sta sorgendo ora. Questa situazione ha portato a rilento un po’ tutto, quindi oggi è inutile dire se c’è a disposizione x o y, se non sai che giocatori devi vendere, che valutazioni puoi fare? A tempo debito arriveranno anche queste risposte». E a proposito di valutazioni sballate, il diesse giallorosso prende ad esempio Kalinic: «Il campionato non ha dato risposte definitive. A gennaio ho detto che Kalinic stava entrando in forma e puntualmente ha cominciato a fare prestazioni e gol. Oggi è in prestito. Se dovesse fare altri 7-8 gol da qui alla fine le valutazioni su di lui cambiano. E quindi che devo fare? Vado a prendere un altro attaccante quando ne ho uno in casa che merita di restare. Se dovesse capitare il colpo non saremo impreparati». Petrachi resta in attesa anche di capire cosa ne sarà del futuro di Patrik Schick che sarebbe più che felice di restare al Lipsia anche per i prossimi anni: «È un giocatore su cui il Lipsia ha il diritto di riscatto, ma ancora tergiversa per capire cosa fare con lui. Provano a chiedere uno sconto, ma non siamo qui a elemosinare. Me lo hanno già chiesto, ha mercato. Quindi, ci sta che il Lipsia prenda tempo, ma se non lo dovessero riscattare è possibile che arrivino più soldi di quelli che il Lipsia ha come diritto di riscatto». In chiusura la smentita sull’interesse per Kean: «È un giocatore a cui non abbiamo mai puntato. Florenzi? Il suo agente Lucci mi ha detto che ci sono due squadre molto interessate. Valutiamo la cessione». Ultimo aggiornamento: 13:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA