La Juve non molla la Champions:
3-1 a Sassuolo con il contropiede

Mercoledì 12 Maggio 2021
La Juve non molla la Champions: 3-1 a Sassuolo con il contropiede

Rialza la testa, la Juventus, che torna al successo contro il Sassuolo nella giornata in cui vincono tutte le dirette rivali per Champions. I bianconeri restano quinti ad una lunghezza dal Napoli, ma ritrovano importanti certezze in vista del rush finale. Una serata nel segno dei big bianconeri, da Buffon, tornato titolare, che ha parato un rigore a Berardi sullo zero a zero, a Ronaldo e Dybala che con le loro marcature (centesimo gol in bianconero per i due fuoriclasse) hanno messo al sicuro un risultato che non era scontato alla vigilia.

Il Sassuolo perde a testa alta, non cambia il suo distacco dal settimo posto occupato dalla Roma e può continuare a coltivare il sogno europee ripetendo prestazioni come quella di stasera. All'inizio Pirlo sceglie una Juve a trazione anteriore Ronaldo e Dybala per l'attacco, Chiesa e Kulusevski agiscono sui corridoi laterale con Cuadrado in panchina. Nel Sassuolo Traorè vince il ballottaggio con Djuricic, Raspadori è la punta più avanzata, Marlon a Chiriches in difesa. Parte meglio il Sassuolo che alza subito i ritmi. Al 4' la prima occasione per gli emiliani con Toljan che dalla destra serve l'accorrente Traorè che calcia a colpo sicuro con la palla che finisce di poco sopra la traversa Ancora Sassuolo al 6', fa tutto Berardi e di sinistro sfiora di un nulla la traversa.

La Juventus si limita ad attaccare con una imprecisa conclusione di Alex Sandro. Al 16' il primo episodio importante. Errore in uscita di Rabiot dalla propria area, Obiang intercetta la palla e serve Raspadori, lo affronta Chiellini, ma in modo falloso. Non ha dubbi, Giacomelli a indicare il dischetto. Tocca a Berardi, ma Buffon intuisce il tiro a mezza altezza del capitano e respinge. Il Sassuolo prova subito a reagire e insiste con una manovra che spesso parte della destra. Si sveglia la Juve dopo una prima parte in cui è stata poco incisiva. Il vantaggio al 28': la difesa del Sassuolo lascia troppa libertà a Rabiot che avanza palla al piedi e con un diagonale preciso incrocia bene dalla media distanza e supera Consigli.

Prima dell'intervallo il raddoppio della Juve con la centesima rete con in bianconero di Ronaldo. Il portoghese scappa in campo aperto, evita la marcatura di Marlon e solo davanti a Consigli segna facilmente. In apertura il Sassuolo accorcia con una rete spettacolare: Raspadori di tacco scambia con Locatelli sul limite dell'area e insacca. La Juve cerca di prendere il controllo della gara. Al 18' insidiosa conclusione di Chiesa, al 20' ci pensa Alex Sandro ad anticipare quasi sulla linea di porta Berardi. Al 22' la Juve mette quasi al sicuro il risultato con il centesimo gol in bianconero di Dybala che con un pallonetto supera Consigli in uscita. (ANSA).

Ultimo aggiornamento: 22:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA