Suarez, le intercettazioni choc:
«Vale 10 milioni, deve passare»

Martedì 22 Settembre 2020
Suarez, le intercettazioni choc: «Ha uno stipendio da 10 milioni, deve passare l'esame»

«Quello non spiccica 'na parola, coniuga i verbi all'infinito, ma te pare che lo bocciamo!». Spuntano intercettazioni inquietanti sul caso Luis Suarez, il calciatore del Barcellona che con una escamotage avrebbe sostenuto l'esame di italiano per ottenere la cittadinanza in maniera agevolata. «Con 10 milioni a stagione di stipendio, non glieli puoi far saltare perché non ha il B1», si legge tra le intercettazioni contenute nel decreto di sequestro probatorio emesso dalla procura di Perugia.
 

Le intercettazioni sull'esame di Suarez


La procura sostiene che l'esito dell'esame fosse blindato e che le domande sarebbero state consegnate in anticipo al calciatore. «L'abbiamo instradato bene, sta memorizzando l'esame», dice uno degli indagati. I vertici dell'università erano preoccupati di un eventuale bocciatura del calciatore uruguagio: «Se lo bocciamo ci fanno attentati, ma ho paura che se i giornalisti gli fanno due domande quello va in crisi. È una vera gatta da pelare, come fai fai, sbagli».

Suarez e l'esame di italiano: la Finanza all'Università per Stranieri, per la Procura è una farsa. Ci sono 5 indagati

Ancora più surreale il botta e risposta tra due indagati che verosimilmente avrebbero dovuto valutare la prova del calciatore: «Dimmi tu quale voto gli dò e via», chiede uno. «Metti tutti 3, tanto ho sentito la rettrice e la linea è quella», risponde l'altro. Ma l'uruguagio era tutt'altro che un "cliente facile" tra i banchi di scuola: «Far passare due ore di lezione con uno così non è facile», si lamentano i docenti.
 

Luis Suarez, gli indagati nell'inchiesta


La guardia di finanza di Perugia sta acquisendo i documenti dagli uffici dell'Università per Stranieri del capoluogo umbro. Tra gli indagati ci sono la rettrice dell'Università per Stranieri di Perugia Giuliana Grego Bolli e il direttore generale Simone Olivieri, mentre il giocatore non risulta coinvolto nell'inchiesta. Con loro anche la direttrice del Centro per la valutazione e certificazione linguistica dell'ateneo Stefania Spina.I reati ipotizzati sono  rivelazione di segreti d'ufficio, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici e altro. 
 
«Dalle attività investigative-sottolinea in una nota della procura firmata da Raffaele Cantone - è risultato che gli argomenti oggetto della prova d'esame sono stati preventivamente concordati con il candidato e che il relativo punteggio è stato attribuito prima ancora dello svolgimento della stessa, nonostante sia stata riscontrata, nel corso delle lezioni a distanza svolte da docenti dell'ateneo, una conoscenza elementare della lingua italiana».

Suarez e l'esame di italiano: la Finanza all'Università per Stranieri, per la Procura è una farsa. Ci sono 5 indagati

Le presunte irregolarità nell'esame di Suarez sono emerse durante indagini risalenti al febbraio scorso del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Perugia. Accertamenti - riferiscono gli investigatori - «per fatti diversi e maturati nel contesto dell'Università per Stranieri».
 

 

Ultimo aggiornamento: 12:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA