Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Real Madrid-Eintracht 2-0, Ancelotti si prende la Supercoppa: a segno Alaba e Benzema

Mercoledì 10 Agosto 2022
Diretta Real Madrid-Eintracht alle 21: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming

Una vittoria con il più classico dei punteggi, 2-0, e il Real Madrid porta a casa il 94esimo trofeo della sua storia. È la Supercoppa Europea del 2022, che la squadra di Carlo Ancelotti, sempre vincente nelle finali da allenatore in questa competizione, ha conquistato battendo per 2-0 l'Eintracht Francoforte a Helsinki. A nulla è valsa la spinta dei numerosissimi tifosi tedeschi arrivati in Finlandia, le 'merengues' sono un team di caratura superiore, e la differenza si è vista in campo. A segno sono andati Alaba e il solito Benzema (per lui gol n. 442 in carriera, 324 quelli con la maglia del Real), ormai avviato a trionfare nelle classifica del prossimo Pallone d'Oro, ma il punteggio a favore del Real avrebbe potuto avere uno scarto maggiore se Vinicius Junior, eroe della finale di Champions vinta contro il Liverpool, non avesse fallito di un soffio due ghiotte occasioni (in una, decisivo un intervento del difensore Tuta).

Fra gli eroi della serata c'è anche Carlo Ancelotti, al 23esimo trofeo della carriera: evidentemente non scherzava quando ha detto di voler fare concorrenza a José Mourinho. Onestà vuole comunque che si dica che anche l'Eintracht ha avuto un paio di chance, ma il solito Courtois ha evitato problemi al Madrid intervenendo alla grande su Kamada e Knauff. Il primo gol della squadra spagnola arriva al 38', quando il match appariva ancora abbastanza equilibrato e Benzema si elevava colpendo di testa. La palla arrivava a Casemiro che anche lui preferiva il gioco aereo e serviva un assist ad Alaba che non poteva far altro che segnare. Il raddoppio nella ripresa, con un bel tiro di Benzema, alla 'Karim the Dream', su cui però Trapp non appariva impeccabile. Così alla fine il Real si è confermato 'el Rey' e comincia nel migliore dei modi la stagione che, alla fine, potrebbe regalargli cinque trofei. La strada è ancora lunga, ma nella 'Casa Blancà è sempre lecito sognare. Il Real è la squadra più adatta per farlo.

 

Ultimo aggiornamento: 23:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA