Torino-Empoli 2-2, il rosso a Singo
​condanna Juric al pareggio

Giovedì 2 Dicembre 2021 di Salvatore Riggio
Torino-Empoli 2-2, il rosso a Singo condanna Juric al pareggio dopo il doppio vantaggio iniziale

Il Torino si divora la vittoria e contro l’Empoli gli resta il rammarico per il rosso, dopo check al Var, che l’arbitro Colombo sventola a Singo per fallo da ultimo uomo. In inferiorità numerica per i granata si fa tutto davvero difficile. Cercano di difendersi e resistere, ma non possono nulla davanti alla veemenza dell’Empoli, che riesce a riagguantare il pari. È una vera beffa per Ivan Juric, che per mezz’ora vede un grande Torino.

Non sbaglia nulla e costruisce molto, fin dall’inizio. Prima è Sanabria a sbagliare un colpo di testa facile, poi in cinque minuti fa due gol. Al 10’ con Pobega, bravo ad anticipare Vicario in uscita in un’azione avviata da un erroraccio di Zurkowski, e al 15’ con Pjaca, che riceve palla, si accentra, salta Stojanovic e Bandinelli e insacca. È una gara che il Toro controlla, fino a quando Singo commette fallo su Di Francesco lanciato a rete. Prima si becca il giallo, poi interviene il Var e il cartellino diventa rosso. Una mazzata per il Torino, costretto a giocare in 10 contro 11 per più di un’ora (recupero compreso).

Così l’Empoli ne approfitta subito accorciando le distanze con un colpo di testa, sugli sviluppi di un corner, di Simone Romagnoli. Nella ripresa i toscani giocano nella metà campo granata. Sfiorano subito il pari con una traversa colpita da Di Francesco, rischiano su una conclusione di Bremer e segnano con La Mantia, ma l’attaccante è in fuorigioco. Il pareggio è nell’aria e, infatti, tre minuti dopo è ancora La Mantia, di testa, a battere Milinkovic. Stavolta il gol è regolare e il Toro si deve arrendere.

Ultimo aggiornamento: 23:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA