Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Torino-Napoli, parla Juric:
«Sono concentrato sul presente»

Venerdì 6 Maggio 2022
Torino-Napoli, parla Juric: «Sono concentrato sul presente»

«Sono concentrato sul presente, poi parleremo di mercato: per essere ambiziosi serve ancora tanto». L'allenatore del Torino, Ivan Juric, comincia a proiettarsi sul futuro. «Dalle scelte dei giocatori ai prestiti, c'è bisogno di un'altra mentalità per il prossimo step - spiega l'allenatore alla vigilia della partita casalinga contro il Napoli - ed è una situazione complessa: qualcosa si è fatto, ma se vuoi andare avanti devi fare molto di più».

E sul rinnovo di Belotti: «Sembra un gioco da bambini, ma la situazione è più semplice di quanto si pensi: devono soltanto sedersi, parlare e mettersi d'accordo» dice Juric. Mancano tre partite alla fine del campionato e quella col Napoli di domani arriva nella settimana del ricordo del Grande Torino, con il ritorno della squadra e dei tifosi a Superga. «È stato molto emozionante, specialmente quando il Gallo ha letto i nomi. Mi rimane la sensazione di unità e di ambizione per il futuro», dice Juric, che chiede alla squadra di allungare la striscia positiva di risultati.

Video

 «Voglio che la squadra continui ad esprimersi così, migliorando e continuando così. Abbiamo solo 15 giorni di lavoro, è giusto non mollare fino alla fine. Gli avversari sono tosti in queste ultime partite, l'idea è fare più punti possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA