Scontri con gli ultrà del Bari in autostrada:
pulmini del Lecce accerchiati e incendiati

Domenica 23 Febbraio 2020 di Francesco De Pascalis

Scene di ordinaria follia in autostrada dove si è verificato un agguato dei tifosi baresi, diretti a Castellammare di Stabia per la partita contro la Cavese, ai leccesi diretti all'Olimpico per la partita contro la Roma in programma alle 18.

Da una prima ricostruzione dei fatti, l'agguato - avvenuto in zona Ofanto sud, fra Cerignola e Foggia - sarebbe stato premeditato: a provarlo la presenza di chiodi sull'asfalto. Dopo aver forato, i pulmini sono stati costretti a fermarsi e, a quel punto, circa 200 baresi avrebbero teso una trappola, circondando due mezzi diretti all'Olimpico con a bordo una ventina di tifosi giallorossi. Armati di spranghe e torce avrebbero quindi aggredito i tifosi e poi incendiato i pulmini. Ci sarebbero alcuni feriti.
 

L'azione violenta si è consumata in pochissimi minuti, prima dell'arrivo di altre auto e mezzi pesanti lungo la stessa carreggiata, che hanno messo in fuga gli ultras. I reparti della Celere della Polizia hanno quindi radunato tutti i giallorossi diretti a Roma e provveduto a scortarli per il resto del tragitto.

Aggiornamenti e notizie più dettagliate nelle prossime ore. 

Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA