«Wembley si inchina agli azzurri»,
Rimedio racconta l'avventura dell'Italia

Giovedì 16 Dicembre 2021
«Wembley si inchina agli azzurri», Rimedio racconta l'avventura dell'Italia

«It's coming Rome». Campioni d'Europa. La coppa che aspettiamo a braccia aperte dal '68. Una cavalcata pazzesca, dalla mancata qualificazione ai Mondiali, il punto più basso, al trionfo a Wembley. L'Inghilterra si inchina, dopo la Spagna e il Belgio, a questa Italia. Per la seconda volta nella storia, l’Italia è campione d’Europa. It’s coming Rome! Un’avventura lunga un mese, dall'esordio con la Turchia all’epico trionfo in finale ai rigori con l’Inghilterra: è la storia di un successo che Alberto Rimedio ha raccontato per la Rai, visto che è il commentatore principe della Tv di Stato. Ma è anche un po' la sua storia, con il racconto della finale negato per il Covid che lo ha colpito all'improvviso, proprio a un passo dalla notte più bella.

«Scrivere il libro è stato rielaborare tutto - ha ricordato Rimedio - Quando ho saputo che non avrei potuto fare la finale, questa amarezza è stata fortemente attenuata perché ho ricevuto un'ondata di solidarietà. Ho passato i primi tre giorni di isolamento rispondendo a un'infinità di messaggi e chiamate». Un libro fatto di aneddoti, scaramanzie, segreti grandi e piccoli raccolti da Rimedio attraverso testimonianze e interviste. Tra le mille storie c’è anche la sua, resa meno amara da un’ondata inimmaginabile di solidarietà e dal sostegno di un altro gruppo di granito. L'autore Alberto Rimedio è dal 2014 la voce delle gare dell'Italia: il più giovane telecronista della nazionale nella storia della Rai. Il sogno di essere un calciatore si era interrotto con largo anticipo, nella Primavera della Sampdoria nel 1992. Inviato di Rai Sport, ha condotto con Paola Ferrari 90° minuto e la trasmissione dedicata alla Champions League.

Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA