Zenga, buio a San Siro: il Cagliari
lo «licenzia» prima del match

Sabato 1 Agosto 2020 di Francesco Caruso
Walter Zenga
Il Cagliari volta pagina e dopo tredici partite si separa da Walter Zenga. La vittoria sulla Juventus non è bastata all'ex uomo ragno, che si congeda dai sardi dopo tre vittorie, cinque partite perse e quattro pari. A confermarlo il presidente dei rossoblù, Tommaso Giulini, nel pre-gara di Cagliari Milan.
"Volevamo almeno rimanere in lizza fino alla fine per i posti europei o a ridosso dell'Europa - ha dichiarato il numero uno dei rossoblù ai microfoni di Sky -   Da quando sono diventato presidente il sogno è sempre stato quello di vivere una stagione del Centenario diversa da questa. Non possiamo essere soddisfatti, nonostante il grande girone d'andata con Maran e la salvezza conquistata immediatamente da Zenga. A entrambi vanno dati i meriti e vanno ringraziati, ma abbiamo ragionato approfonditamente e deciso poche ore fa di ripartire con grande e rinnovato entusiasmo in un progetto nuovo. Sicuramente dovremo allestire una rosa all'altezza e competitiva, facendo tesoro dell'esperienza di quest'anno perché dagli errori si deve imparare, e chiaramente le responsabilità vanno divise tra tutti, società in primis come è giusto che sia. Di Francesco? Ancora non abbiamo chiuso con nessuno, ma non nego che qualora accettasse è la nostra prima scelta". Ultimo aggiornamento: 22:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA