Battipagliese, società inadempiente:
i tesserati annunciano lo «sciopero»

Venerdì 21 Febbraio 2020 di Giuliano Pisciotta
Una dura nota nei confronti della società, accusata di inadempienze e di essere poco presente durante il lavoro infrasettimanale. A firmarla sono i componenti dello staff tecnico guidato da Rosario Cerminara (nella foto) e i calciatori della Battipagliese, alla vigilia del ventiseiesimo turno nel girone B di Eccellenza.

«Dopo un cordiale confronto tra i rappresentanti della società, nelle persone del presidente onorario dott. D’Alessio e del dirigente Torsello - si legge nella nota a firma dei tesserati bianconeri - si comunica con estremo rammarico alla città di Battipaglia e alla sua storica tifoseria l’impossibilità di svolgere le attività sportive in seno a questa società a causa della perdurante inadempienza della stessa società, che non ci mette nelle condizioni di poter continuare sia sotto un profilo sportivo che economico». Calciatori, staff medico e staff tecnico lamentano dunque un mancanto rispetto degli impegni economici da parte della società.

Concreto, a meno di un ripensamento in extremis, il rischio di un forfait della squadra in occasione della gara casalinga contro il Sant'Agnello, in programma domani pomeriggio alle 15 allo stadio Pastena. Sarebbe uno smacco per un club che rappresenta un'importante parte della storia del calcio campano. Un club che solo la scorsa estate, grazie a una campagna acquisti di un certo spessore, sembrava poter ambire a un pronto ritorno in Serie D. 

In caso di forfait, dal punto di vista sportivo la Battipagliese rischierebbe la sconfitta a tavolino contro il Sant'Agnello e un punto di penalizzazione in classifica. Attualmente le zebrette sono al sedicesimo posto, con un ampio margine sulle ultime due posizioni che varrebbero la retrocessione diretta in Promozione. © RIPRODUZIONE RISERVATA