FF Napoli, l'orgoglio di Ferri:
«Promozione fantastica e esaltante»

Giovedì 1 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Nicola Ferri

Iniziali e dettagli. Identificazione forte, passione inesausta. Cavalcata straordinaria, impresa storica. «La promozione è stata un’emozione indescrivibile, se penso soltanto che nove anni fa abbiamo cominciato su un campetto in erba sintetica». FF Napoli nel segno e nel destino di Ferri Nicola. Sì, prima il cognome, per ricordare il quartiere dove tutto ha avuto origine. Fuorigrotta, con il suo stadio, prima San Paolo ora Diego Armando Maradona, e gli altri impianti sportivi, la Scandone, tempio clorato del nuoto e della pallanuoto, la Mostra d’Oltremare e quel PalaBarbuto tanto desiderato e invocato come futura casa del futsal. 

Il sogno di un gruppo di amici è divenuto realtà. «La programmazione ed il lavoro di tutti hanno portato grandi successi in questi anni», osserva soddisfatto il vice allenatore azzurro, sempre presente dalla nascita del club a partire dal 2012. Un singolare primato che non vuole essere l’unico. «Adesso arriva il bello. Sarà una serie A con 16 squadre ai nastri di partenza e quindi ancora più difficile e avvincente», ammette Ferri.

 

Futuro azzurro. «Ci faremo trovare sicuramente pronti. Siamo già attivi sul mercato». Squadra confermata in blocco con qualche tassello da aggiungere. «Nel frattempo, però, siamo concentrati sul parquet. Domani ospiteremo il Bernalda (ore 19) al PalaCercola. Formazione al completo e vogliamo provare a vincere anche le ultime tre gare stagionali, così questa annata resterà nella storia», auspica fiducioso Ferri. Nel mirino il 20esimo successo consecutivo.

Dopo la conquista anticipata della massima serie, all’orizzonte si staglia un atro obiettivo. «Ci avviciniamo con entusiasmo alla Final Eight di Coppa Italia. Sarà una manifestazione fantastica e una vetrina importante del futsal nazionale. Proveremo a vincerla», conclude Nicola Ferri. Non è proibito osare all’ombra del Vesuvio.

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA