Il Napoli femminile scivola
a Firenze: 2-0 sotto il diluvio

Domenica 7 Febbraio 2021 di Diego Scarpitti
Lello Carlino

Nelle retrovie situazione immutata. Hellas Verona a quota 10, San Marino Academy (8) con il doppio dei punti del Napoli femminile, Pink Bari fanalino di coda a 3. Vittorie in trasferta della Roma e della Florentia, nell’anticipo del sabato, contro le pugliesi (4-0) e venete (2-1), successi interni nel lunch match domenicale del Milan sulle sammarinesi (4-1) e della Fiorentina sulle azzurre (2-0).

Sbuffa il terzino sinistro Elisabetta Oliviero, rilevata da Alessandra Nencioni nel secondo tempo, non per il cambio quanto per il risultato. Condizioni del terreno di gioco non ottimali allo stadio comunale Gino Bozzi, dove capitan Paola Di Marino e compagne subiscono la rete di Daniela Sabatino al 31’ e incassano l’autogol di Alexandra Huynh al 56’.

Il tecnico Alessandro Pistolesi adotta la stessa formazione (4-3-3) che ha battuto il Bari due settimane fa. Variante tattica al 22’ con l’infortunio della bulgara Evdokiya Popadinova, sostituita da Federica Cafferata. La protagonista dell’andata (tripletta a Barra) raccoglie l’assist di Sara Baldi, cross generato da un calcio da fermo. Da posizione ravvicinata il colpo di testa della bomber viola numero 9 e palla indirizzata nell'angolino in basso a sinistra. Prova a reagire il Napoli con i tentativi della bretone Sarah Huchet (35’) e di Cafferata (41’), entrambi parati dalla bolzanina Katja Schroffenegger.

Pasticcio nella ripresa. Raddoppia la Fiorentina, complice la clamorosa autorete di Huynh, che non si intende con la colombiana Catalina Perez: il retropassaggio sul manto erboso bagnato spiana la strada alle ragazze di Antonio Cincotta. Spazio alla tedesca Vivien Beil e all'estone Vlada Kubassova al posto di Emma Errico e dell'olandese Pia Rijsdijk ma il risultato non cambia. Il diluvio non agevola le azzurre. 

Ultimo aggiornamento: 15:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA