Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

LUCIANO SPALLETTI

Il Napoli Futsal sogna lo scudetto,
Basile: «Possiamo crescere ancora»

Domenica 20 Marzo 2022 di Diego Scarpitti
Napoli Futsal

Esattamente un anno fa la promozione in serie A. Una data, quella del 20 marzo 2021, scolpita nei cuori e nella memoria azzurra. Così come l’orario (17.52) indelebile. A distanza di 365 il club presieduto da Serafino Perugino culla ambizioni importanti. Progetta in grande, gioca da grande squadra, pensa in grande stile. In lotta per lo scudetto. Sogna il Napoli di Luciano Spalletti, coltiva la speranza tricolore anche il Napoli Futsal. Fantasticare all’ombra del Vesuvio non è esercizio retorico. Esercitare l’arte della pazienza diventa anelito alle felicità.

Testa proiettata alla Final Eight di Coppa Italia. Venerdì 24 marzo si riproporrà a Salsomaggiore Terme il duello con l’Olimpus Roma, già andato in scena a Cercola nell’anticipo del venerdì sera. «Quando una squadra di tale livello schiera il power play a quindici minuti dalla fine, è segno che stavamo dominando sul parquet», ammette soddisfatto il tecnico Piero Basile. «Dobbiamo saper soffrire nei momenti chiave della partita», sottolinea l’allenatore pugliese. «Abbiamo meritato ampiamente la vittoria con i capitolini. Il 5-2 un’altra prova di forza. «Ai playoff scudetto daremo filo da torcere a tutti. Possiamo ancora crescere», assicura fiducioso il coach di Martina Franca.

«Giochiamo con cattiveria e i risultati si vedono. Abbiamo svoltato con l’Olimpus e il campo parla in nostro favore», dichiara entusiasta il capitano Fernando Perugino. «Abbiamo difeso bene e il 15esimo risultato consecutivo ci dà molta fiducia», conclude il numero 6 azzurro.

Il calcio a 5 italiano si trasferisce in Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA