La storica impresa del Pomigliano
con la specialista delle promozioni Schioppo

Lunedì 3 Maggio 2021 di Diego Scarpitti
Pomigliano

Pugno sinistro al cielo, esultanza inconfondibile. «Bella, emozionante e sofferta». Descrive così la cavalcata trionfale Emanuela Schioppo, una specialista delle promozioni. Cammino incontrastato culminato con l’approdo in serie A. Una favola divenuta realtà. Al primo anno con la maglia del Pomigliano ha subito centrato il salto di categoria.

«Rispetto allo scorso campionato di B, disputato con il Napoli femminile, quello attuale è stato molto più competitivo», racconta il difensore classe 1991, che per 12 anni ha indossato la maglia azzurra. Con tre giornate d’anticipo le ragazze di Manuela Tesse hanno scritto la storia. «Ad inizio stagione, da neopromossa, il Pomigliano puntava a mantenere la cadetteria. Siamo sempre state prime in classifica e da dicembre 2020 abbiamo creduto in questo sogno. Siamo riuscite nella storica (doppia) impresa», spiega entusiasta la numero 54.

«Annata straordinaria che ricorderò sicuramente. Ho disputato tutte le partite da protagonista in campo, sudando la maglia insieme alle mie compagne domenica dopo domenica», osserva Schioppo. «Doppio salto in pochissimo tempo. E’ una bellissima soddisfazione per il presidente Raffaele Pipola e la sua famiglia, che ha creduto molto in questo progetto e l’ha voluto fortemente».

Diverse le promozioni conquistate da Schioppo nel corso degli anni. «Nel 2011-2012 vinsi il campionato di A2, poi ho giocato due stagioni consecutive in A nel 2012-2013 e nel 2013-2014. Tre anni fa altra avventura e scalata con il Napoli dalla C alla A. E ora l’ulteriore campionato di B vinto con il Pomigliano». Stesso esito della scorsa stagione ma con modalità differenti. «Sensazioni stupende. Vincere sul campo è davvero bello. Con il Napoli trionfammo mediante l’algoritmo, poiché il campionato venne interrotto a marzo 2020 causa pandemia», ricorda l’ex capitano.

L’1-0 in trasferta sul Pontedera ha liberato la festa anche senza pubblico e tifosi al seguito. «Esperienza vissuta appieno. Penso di aver apportato il mio contributo e raggiunto ampiamente l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. Siamo andate oltre le più rosee aspettative ed è per noi motivo di soddisfazione e di orgoglio», conclude entusiasta Schioppo (nella foto di Luca Bottaro). Miracolo sportivo in Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA