Lazio-Pomigliano 1-2: impresa
in rimonta e in inferiorità delle pantere

Sabato 9 Ottobre 2021 di Diego Scarpitti
Pomigliano

Cuore, testa e grinta. Non smettono di stupire le pantere. Seconda vittoria consecutiva per le ragazze di Domenico Panico, la prima maturata in trasferta. Dopo l’Inter allo stadio Ugo Gobbato, cade la Lazio a Formello. In rimonta e in inferiorità numerica il Pomigliano firma un’altra impresa. Le granata superano 2-1 le biancocelesti e salgono a 7 punti in classifica. A fare la differenza ancora una ripresa di carattere.

Tutto bene. E’ il caso di dirlo. Svantaggio ribaltato, gara riacciuffata e risolta nel finale. Esordio amaro per Massimiliano Catini, successore di Carolina Morace in panchina. Le padrone di casa si portano avanti al 10’. La danese Signe Holt Andersen infila di destro la serba Sara Cetinja. La centrocampista australiana Aivi Luik prova a ristabilire la parità, rinviata soltanto nel secondo tempo.

Suona la carica capitan Deborah Salvatori Rinaldi. Al 49’ l’attaccante di Penne, ex Milan, accende la luce e fissa l’1-1. Per un fallo su Noemi Visentin, viene espulsa Zhanna Ferrario al 67’. Non si arrendono le campane e lottano all'ultimo respiro. Rinaldi propizia il successo in trasferta. Il numero 9 irrompe in area nel tentativo di servire la svedese Marija Banusic. Sulla traiettoria finisce l’ungherese Beatrix Fordos, che insacca nella propria porta, condannando così la Lazio alla sesta sconfitta consecutiva. L'abbraccio delle giocatrici del Pomigliano (nella foto di Nicola Velotti) sintetizza un pomeriggio perfetto.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA