Napoli femminile, Emma Errico
una guerriera per il centrocampo

Venerdì 14 Gennaio 2022 di Diego Scarpitti
Emma Errico

Guerriera. Protagonista nella volata salvezza nello scorso campionato, ritorna all’ombra del Vesuvio e si riprende le chiavi del centrocampo. Prima parte di stagione trascorsa con la maglia dell’Hellas Verona, girone di ritorno nuovamente in azzurro. Indelebile per Emma Errico (e non solo) quel 22 maggio 2021, festeggiato da capitano contro la Roma (2-2) allo stadio Caduti di Brema. Obiettivo centrato all’ultimo respiro a Barra. Il 25 settembre ha affrontato il suo Napoli femminile (0-0 al Sinergy Stadium), è uscita sconfitta dal confronto con il Pomigliano (2-1) sabato 30 ottobre al Gobbato. Si metterà a disposizione della coppia Domenichetti-Castorina non appena si sarà negativizzata e si aggregherà alle sue compagne.

Classe 1994, papà napoletano doc e mamma savonese, Errico assicura grinta e determinazione, elementi indispensabili per preservare la permanenza in serie A. Conosce l’ambiente e ritroverà Paola Di Marino, Eleonora Goldoni, la bulgara Evdokiya Popadijnova e la greca Despoina Chatznikolaou. Numero 22 indossato nel precedente torneo, 20 gare disputate (19 delle quali da titolare), 1 gol realizzato contro la Fiorentina il suo biglietto da visita, con ben 129 presenze nello scenario che conta, avendo maturato esperienze importanti con Sassuolo, Tavagnacco, Ravenna e Cuneo.  

 

Sull’asse Napoli-Verona si perfeziona, quindi, lo scambio tra Emma Errico e la piacentina Francesca Imprezzabile. Al San Marino si è trasferita la bolzanina Melanie Kuenrath. Il club presieduto da Lello Carlino riparte dagli innesti di Rachele Baldi, la slovena Lana Golob (connazionale di Kaja Erzen), Claudia Mauri e Romina Pinna.

Ultimo aggiornamento: 21:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA