Napoli femminile, il diggì Crisano:
«Piena fiducia nelle ragazze»

Venerdì 16 Ottobre 2020 di Diego Scarpitti
Giuseppe Marino

Sabato azzurro. Napoli – Atalanta al san Paolo, Empoli – Napoli femminile allo stadio Monteboro. Concomitanza e simultaneità: palla al centro alle ore 15. «Partita molto importante che arriva in un momento particolare della nostra stagione», afferma il direttore generale Nicola Crisano. Tartarughine chiamate ad una pronta reazione d’orgoglio per riscattare lo 0 in classifica. «La squadra è competitiva, sta lavorando in maniera straordinaria con il tecnico Giuseppe Marino». La società fa sentire la sua vicinanza e prova ad infondere tranquillità alle atlete e allo staff. «Abbiamo fiducia nelle nostre ragazze, sono convinto che tutti insieme ci tireremo fuori in fretta da questa situazione», prosegue Crisano.

Al palo dopo cinque giornate. «Scontiamo qualche difficoltà, manca soltanto il risultato sportivo. Stiamo raccogliendo molto meno rispetto al lavoro settimanale delle ragazze». Si aggiungono poi sfortuna e infortuni. Non convocate Aqsa Mushtaq, Alexandra Huynh (ancora in attesa di transfert), Mariah Cameron (finalmente rientrata dagli States) e le indisponibili Despoina Chatzinikolaou, capitan Paola Di Marino (che ha rimediato un colpo al piede destro) e Jacynta, vittima di problemi muscolari. Aggregate alla prima squadra le millennials El Bastali (2002) e Gallo (2004). 

«Abbiamo una rosa ampia, la società ha fatto e sta facendo un grande lavoro, del quale sono certo raccoglieremo presto i frutti», assicura il dg partenopeo. «Tutte le partite sono difficili, per noi iniziano ad essere finali».  Incontro trasmesso su TimVision. «Disponiamo dei mobili giusti nelle stanze giuste. Siamo un club di professionisti ancora nei dilettanti. Il tempo ci darà ragione», conclude Crisano.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA