Napoli femminile, Marino:«Ripartiamo
dalla reazione contro il Milan»

Domenica 8 Novembre 2020 di Diego Scarpitti
Giuseppe Marino

L’ultima della classe. E l’unica compagine ancora a zero punti in serie A. Preceduta in classifica da Pink Bari, che s’impose di rigore con la realizzazione di Noemi Manno sabato 22 agosto, e da San Marino Academy, neopromossa a quattro lunghezze e prossimo avversario domenica 15 novembre nel lunch match delle ore 12:30.

Resettare e ripartire. Napoli femminile segnato dal Coronavirus e ben sette calciatrici ferme ai box. Non a caso la gara con il Milan di Maurizio Ganz è stata condizionata alla vigilia, preparata al computer e non sul campo. «Il risultato non ci ha permesso di gioire ma sono orgoglioso della prestazione. Dobbiamo recuperare le ragazze positive e riprendere confidenza con il campo. Sappiamo quello che dobbiamo fare», spiega il tecnico Giuseppe Marino.

 

Pandemia. «Siamo stati colpiti dal Covid-19 e siamo arrivati a questa partita senza allenamenti nelle gambe», sottolinea l’allenatore del Napoli. Rimonta soltanto sfiorata contro le rossonere. «Aver reagito al doppio svantaggio ed essere quasi riusciti a pareggiarla, dimostra il valore e il carattere delle ragazze». Marino ci tiene a ringraziare le azzurre per la performance fornita a Barra.

Non manca qualche recriminazione. «Sembra molto facile fischiare rigori contro di noi, forse per la classifica che abbiamo. Una decisione dubbia ha indirizzato la partita e siamo già a cinque rigori subiti in sette giornate. Questo, però, non deve rappresentare un alibi», conclude Marino. 

Avrebbe voluto festeggiare diversamente il suo 26esimo compleanno la colombiana Catalina Perez, che ha provato in ogni modo a fermare l’ex di turno, Valentina Giacinti, autrice di una doppietta. «Siamo un gruppo unito e dalle grandi ambizioni. Evidente lo spirito dal quale siamo animate. Peccato, però, che i risultati non ci stiamo premiando. Non ancora, almeno, perché domenica a San Marino credo davvero che inizierà un’altro campionato», assicura fiduciosa e convinta la giocatrice nata a Bogotà, connazionale di David Ospina.

Capitan Paola Di Marino e socie non si abbattono e si affidano alle parate della Perez. Da applausi i suoi ripetuti interventi. Il Napoli femminile è in ottime mani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA