Napoli femminile, Pistolesi:
«Dobbiamo tirarci fuori dal pantano»

Lunedì 18 Gennaio 2021 di Diego Scarpitti
Napoli femminile

Certezze e perplessità. Napoli femminile al giro di boa. Il primo approccio di Alessandro Pistolesi sulla panchina azzurra ha certificato aspetti positivi e dettagli da rivedere, soprattutto in fase offensiva. Pecche e lacune in attacco non aiutano di certo Paola Di Marino e compagne nella difficile ma non impossibile risalita in classifica.

 

«La Roma è una delle squadre più forti della serie A per la qualità del gioco che esprime e meriterebbe la zona Champions», ammette il tecnico al primo anno all'ombra del Vesuvio. Amaro il suo esordio allo stadio Tre Fontane: vincono 3-2 le capitoline. «Siamo rimasti in partita fino al 95’: può essere solo un motivo di orgoglio e soddisfazione. E’ logico, però, che a noi servono punti», prosegue Pistolesi, subentrato a Giuseppe Marino, esonerato dopo la sconfitta con il Verona (13 dicembre 2020).

«Dopo tre settimane di lavoro era importante verificare il nostro stato di forma. Possiamo lottare fino alla fine e tirarci fuori da un pantano veramente appiccicoso», auspica l’allenatore ex Empoli.

Sabato 23 gennaio (ore 12.30 - diretta TimVision) sfida salvezza con il Bari a Barra. All’andata (22 agosto 2020) si imposero le pugliesi di misura: nella fornace del comunale Antonio Antonucci rigore decisivo trasformato da Noemi Manno, poi trasferitasi al Pomigliano, capolista della cadetteria. Il girone di ritorno inizia con l’infuocato derby del Sud.

Ultimo aggiornamento: 12:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA