Napoli femminile, è l'ora
del riscatto contro la Florentia

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Diego Scarpitti
Giuseppe Marino

Farsi distrarre dalle decisioni del giudice sportivo il pericolo maggiore. Dovranno essere particolarmente irreprensibili le azzurre di mister Giuseppe Marino e lasciarsi alle spalle gli strascichi non sopiti della gara con l’Inter. Resettare e ripartire. Dal lunch match casalingo di sabato scorso a quello contro la Florentia. Stadio comunale Santa Lucia (ore 12.30), diretta TimVision e quinta giornata di serie A. Sfida inedita a San Gimignano e nessun precedente.

 

«Rabbia e determinazione contro una diretta concorrente», annuncia il tecnico azzurro alla vigilia della trasferta in Toscana. «Diamo la vita. Abbiamo voglia di fare bene e dimostrare di essere all’altezza. Fin qui buone prestazioni ma risultati bugiardi. Sono certo che le ragazze metteranno il cuore in campo», assicura fiducioso Marino.

 

Il club di Lello Carlino in cerca di immediato riscatto dopo lo 0-3 rimediato a tavolino. Non convocate Isobel Dalton, Aqsa Mushtaq, Sofieke Jansen, Alexandra Huynh (ancora in attesa di transfert) e Mariah Cameron (ormai prossima al ritorno dagli States). Rientra Eleonora Goldoni, che in settimana si è allenata con il gruppo.

 

«Ci sono due strade per ottenere i risultati: una immediata e fittizia, ovvero affidarsi al caso, l’altra, invece, attraverso il duro lavoro con gioco e identità. Sapevamo di percorrere la via più difficile ma abbiamo coraggio e diremo la nostra ovunque. Desideriamo onorare la maglia. Le ragazze sono determinate a divertirsi e ad ottenere i tre punti». Indica la rotta Marino, ben consapevole della qualità del suo organico.

 

 

Ex di turno Alessandra Nencioni, Jenny Hjolman e Isotta Nocchi, tre giocatrici profondamente legate alla storia della Florentia. I loro nomi resteranno per sempre incisi nello storico tabellino di quel 19 maggio 2018. Florentia - Roma Calcio femminile finì  3 a 0 con le marcature al 22' di Nencioni, al 54' della bionda svedese, al 57' dell’attaccante allora in maglia biancorossa. Memorabile e indimenticabile vittoria che catapultò la Florentia nella massima serie.

 

Dopo il sentito ricordo di Maria Paola Gaglione, il Napoli femminile ha aderito convintamente alla campagna «Indifesa» di Terre des Hommes, nata 9 anni fa per promuovere la parità dei sessi e garantire alle bambine di tutto il mondo istruzione, salute e protezione. Capitan Paola Di Marino e le sue colleghe indosserà una fascia arancione, il colore scelto dalle Nazioni Unite come simbolo della lotta contro la violenza e gli stereotipi di genere, accompagnata dall’hashtag #iogiocoallapari.

 

Nominato Bruno Iovino nuovo segretario generale della società azzurra. L’ex dirigente di Avellino, Nocerina, Campobasso, Potenza e Grosseto, è stato scelto per la sua pluriennale esperienza. Si aggiunge una figura fondamentale per completare lo staff del Napoli femminile, che già si avvale delle competenze del dirigente Raffaele Giustiniani e del direttore generale Nicola Crisano.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA