Napoli femminile-Roma,
Pistolesi: «Il destino nelle nostre mani»

Venerdì 21 Maggio 2021 di Diego Scarpitti
Alessandro Pistolesi

Sfida cruciale. «Desidero provare l’emozione della salvezza», dichiara Alessandro Pistolesi alla vigilia di Napoli femminile-Roma. Tutto si deciderà domani a Barra (ore 12.30 diretta Sky e TimVision). «Abbiamo preparato la nostra partita, cercheremo di vincere», ammette fiducioso il tecnico toscano, ben consapevole che «il bilancio finale dipenderà dal raggiungimento dell’obiettivo».

Novanta minuti separano capitan Paola Di Marino (squalificata come Alexandra Huynh) e compagne dall’agognato traguardo. Si scrive allo stadio Caduti di Brema il destino delle azzurre. «Rimarrà comunque la soddisfazione di una esperienza incredibile e spero con tutto il cuore di poter continuare a Napoli qualsiasi sia il risultato di questa stagione», afferma Pistolesi. In contemporanea San Marino-Fiorentina. Titane a quota 12, precedute di una lunghezza in classifica dal club del presidente Lello Carlino.

«Ogni squadra finisce per assomigliare al proprio allenatore. Sono contento che il gruppo mi somigli sempre di più: non ha paura di niente e si butta in sfide impossibili con coraggio, determinazione e volontà. Crede fermamente nelle proprie capacità e vuole sempre migliorarsi». Sulla sua pagina Facebook Pistolesi ha postato una foto di Italia’90 con Diego Armando Maradona e Roberto Baggio. «Il piede sinistro e il piede destro più belli di sempre entrambi guidati da cuori immensi. Qui il Dio del calcio si è superato...quanta nostalgia».

Attenzione massima alle giallorosse di Elisabetta Bagnoli, che mirano al quarto posto. «Un orecchio sarà teso a sentire ciò che accadrà a San Marino, anche se abbiamo il destino nelle nostre mani. Si preannuncia un match difficile ma le ragazze sono ormai abituate a scontri del genere e vogliono centrare l’impresa», avverte l’allenatore di Pontedera. «Mi vengono i brividi anche solo a pensare al momento in cui centreremo finalmente il nostro obiettivo», conclude ottimista Pistolesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA