Napoli Futsal-Cormar Polistena,
Perugino: «E' l'ora della vittoria»

Giovedì 28 Aprile 2022 di Diego Scarpitti
Fernando Perugino

«Uniti per continuare a sognare». Scrollarsi di dosso la doppia delusione e risorgere come araba fenice. Gli azzurri sono chiamati a ripartire dopo il ko con la Sandro Abate Avellino nel derby e l’insuccesso con L84 in Piemonte. Napoli Futsal-Cormar Polistena si gioca a Cercola domani (ore 20) in prima serata. L’anticipo del venerdì mette davanti la quarta forza del campionato, come recita la classifica della serie A, e il fanalino di coda, già retrocesso. Rientrano il brasiliano Luis Felipe Naibo Turmena e il portoghese Dian Luka Barbieri Miotto, assenti per squalifica il pivot-goleador Rodolfo Fortino, lo scugnizzo di Pianura, Attilio Arillo, il fantasista sloveno Nejc Hozjan.

 

«Ci aspetta una partita difficile contro una squadra che, nonostante la griglia, ha sempre giocato fino all’ultimo secondo», spiega alla vigilia capitan Fernando Perugino. «Per i bianconeri lo scarto è sempre stato minimo in caso di sconfitta. I calabresi saranno avversari pronti alla battaglia, noti per la consueta grinta», ricorda il difensore classe 1996. Azzurri al cospetto del pubblico amico. «Siamo intenzionati a riscattare le ultime due prestazioni deludenti», avverte convinto Perugino. «Ci siamo allenati finalmente al completo in settimana, anche se le assenze incideranno sulle scelte del tecnico Piero Basile», asserisce il numero 6. «Non vediamo l’ora di tornare alla vittoria», auspica convinto il 26enne.

Regular season. Il confronto è sempre aperto. «Gli ultimi due risultati hanno rallentato la nostra corsa al vertice», afferma Perugino. Italservice Pesaro a 56, segue l’Olimpus Roma (52), Syn-Bios Petrarca attardata di due lunghezze e poi il Napoli Futsal a chiudere il quartetto di testa (48). Accorciare il distacco è ancora possibile. «Stiamo lavorando duramente per arrivare pronti e preparati ai playoff», ammette il capitano, che rivela le ambizioni del gruppo. «Abbiamo un sogno e vogliamo andare lontano», avverte fiducioso. «Pensiamo seriamente di poter lottare per lo scudetto e vogliamo dimostrarlo in campo», conclude Fernando Perugino. E’ il caso, però, di concentrarsi all’imminente impegno sul parquet.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA