Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli Futsal-Pistoia 7-1:
poker di super Fortino

Venerdì 23 Settembre 2022 di Diego Scarpitti
Napoli Futsal

Sontuoso. E con le solite certezze. In una splendida cornice di pubblico, nonostante l’Italia di Roberto Mancini contro l’Inghilterra, il Napoli Futsal demolisce Pistoia e lancia subito un chiaro messaggio al campionato. Il poker di super Rodofo Fortino, convinto di conservare lo scettro di capocannoniere, l’esordio spumeggiante in maglia azzurra di Javier Adolfo Salas (assist e gol), il sigillo pregevole di Attilio Arillo e addirittura la marcatura a distanza di Marcio Ganho rendono un venerdì sera davvero indimenticabile. Il 7-1 maturato al Centro Sportivo Cercola da capitan Fernando Perugino e compagni lascia intuire che sarà un’annata importante.

 

Gara perfetta. Il tecnico spagnolo David Marin Ortega ravvisa una squadra impeccabile, cinica in attacco, solida in difesa, capace di adattarsi all’avversario e imporre il proprio gioco sul parquet. Una macchina da guerra, pronta a schiacciare i toscani di Emanuele Fratini. Concreta, pratica, essenziale.

Robocop uber alles. Il solito pivot classe 1983 dà fuoco alle polveri. La sua doppietta iniziale (2’25” e 7’27”) viene intervallata dall’espulsione di Miguel Weber, che esce a valanga su Luca De Simone, lanciato a rete (7’23”). Subentra l’ex di turno Caio. Saranno due gli ammoniti nel primo tempo: Jacopo Ugas e Felipe Mancha. Proprio «penna bianca» si incarica di battere il tiro libero (17’56”), respinto dall’estremo difensore orange. Poi tocca al Cholito arrotondare il punteggio (3-0) ad un minuto dal termine della frazione. Sfiora il tris personale Fortino, soltanto rinviato nella ripresa.

Passano appena 25 secondi e Salas spara alto. Doppia risposta di Caio sullo scatenato paraguaiano e sull’incontenibile Fortino. Si rende protagonista anche Ganho. La transizione solitaria non concretizzata di Fortino è il preludio al 4-0 (23’14”). Ci prova De Simone: controllo perfetto, meno la conclusione. Segue l’acuto dell’intramontabile numero 20: la sua quaterna sulla ruota di Napoli vale il 5-0 per il club presieduto da Serafino Perugino (27’15”). Dove non arriva Ganho, ci pensa il rumeno Mancha.

Bebetinho segna il gol della bandiera (31’01”). A tinte azzurre il finale. Ruba palla ancora una volta lo scugnizzo di Pianura e regala una gioia ai tifosi presenti: 6-1 firmato da Arillo (33’56”). Chiude la goleada un sorridente quanto felice Ganho (36’34”). Esordio per Alessandro Perugino, capitano dell’under 19. Cala il sipario tra gli applausi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA