Napoli Futsal-Todis Lido di Ostia 5-4:
show degli azzurri al PalaCercola

Venerdì 19 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Fernandinho

Soffre ma prevale di misura tra le mura amiche. Quarta vittoria stagionale, la seconda interna consecutiva. Napoli Futsal-Todis Lido di Ostia finisce 5-4 al PalaCercola. Per capitan Fernando Perugino e compagni 13 punti in classifica e inversione di tendenza.

Anticipo del venerdì e della nona giornata di serie A. Renzo Grasso infortunato, Marcio Ganho riconfermato in porta, Adriano Foglia in tribuna.

Subito Attilio Arillo scalda i motori e chiama in causa Edoardo Di Ponto. Lo sloveno Nejc Hozjan fa altrettanto, costringendo il numero 12 a rifugiarsi in angolo. Ci pensa Luis Felipe Naibo Turmena a sbloccare il punteggio (7’14”). Il Napoli Futsal raddoppia in un baleno: 7 secondi soltanto bastano a Fernandinho per siglare il 2-0. Il pivot classe 1983 sfrutta una colossale disattenzione degli ospiti e deposita il pallone in fondo al sacco. I ragazzi di Piero Basile concretizzano gli errori avversari e la ripartenza impetuosa dell’universale Bruno Coelho spiana la strada alla doppietta di Fernandinho: nuovo balletto e 3-0 (8’30”).

 

Rialza la testa la formazione allenata da Maurizio Grassi, tanto da accorciare le distante con Matteo Esposito (12’26”). Soltanto rinviato il 3-2 da parte di Alexandre Ferreira Leandro. Azzurri beffati dallo schema perfetto degli ospiti su palla inattiva (15’41”). Vicino al gol Attilio Arillo, pericoloso ma poco preciso. Ganho si esalta e sventa la minaccia, Fabio Poletto spara alto il pallone del possibile 3-3. Il club del presidente Serafino Perugino rischia di compromettere quanto fatto di buono. Si va al riposo sul +1.

Nella ripresa il Napoli tenta l’allungo ma il palo ferma Hozjan e la traversa nega a Fernandinho la gioia della tripletta. Dal 3 a 0 al 3 a 3: Todis Lido di Ostia pareggia con il numero 10, il laterale Christopher Cutrupi (35’41”). A Cercola il pubblico sostiene capitan Fernando Perugino e soci, che rispondono con Arillo (corsa liberatoria del 9 azzurro al 30’13”) e Rodolfo Fortino (una sentenza al 32’27”): 5-3 e padroni di casa nuovamente avanti.

Grassi schiera Leandro power play e a 1’40” dalla sirena Poletto fissa il 5-4. Il doppio assalto finale del Lido di Ostia (tentativo di Leandro dalla distanza a 48” e traversa a 19 secondi) spaventano gli azzurri, che resistono e lasciano il parquet tra gli applausi dei tifosi.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA