Real San Giuseppe, harakiri a Dosson:
due regali costano l'ennesima sconfitta

Sabato 20 Febbraio 2021 di Giuliano Pisciotta
Real San Giuseppe, harakiri a Dosson: due regali costano l'ennesima sconfitta

Un Real San Giuseppe autolesionista esce sconfitto dalla gara esterna contro Came Dosson, di fatto regalando la vittoria ai trevigiani al termine di un match tutto sommato equilibrato. I veneti ringraziano e portano a casa 3 punti importanti in chiave playoff, sfruttando anche un calcio di rigore causato da una fortuita deviazione di braccio di Portuga sul parziale di 2-2.

Nel primo tempo le due formazioni si equivalgono, dando vita a un match scoppiettante in cui i portieri Pietrangelo e Montefalcone sono costretti spesso agli straordinari. Dener e Murilo da una parte, Alex ed Elisandro dall'altra confezionano le opportunità più ghiotte.

Il gol arriva a 6'12'' con Murilo che sfrutta una voragine sulla corsia mancina gialloblu, infilando Montefalcone in uscita. Ma il Real si riorganizza presto e con un'azione altrettanto rapida rimette le cose in pari. Il portiere avvia l'azione, Elisandro rifinisce, Pedrinho insacca il meritato pareggio. Poco prima dell'intervallo un paio di fiammate trevigiane tengono in ambasce la difesa del Real.

A inizio ripresa il primo regalo. Solito schema su fallo laterale in zona difensiva, Montefalcone abbandona i pali ma i compagni perdono palla e per Grippi è un gioco da ragazzi fare gol a porta vuota. Altra reazione degli uomini di Fernandez, che fanno le prove del pari con Duarte, poi lo trovano con l'azione personale di Elisandro fa il funambolo a sinistra e fa secco Pietrangelo.

Ancora botta e risposta tra Japa Vieira e Portuga, senza esito. Il palo dice di no alla pregevole volée di Sababti e 40 secondi dopo c'è la nuova svolta. Portuga devia fortuitamente con un braccio in area: dal dischetto Japa Vieira consolida il primato in classifica marcatori. 

C'è possibilità di trovare la terza rimonta, ma col portiere di movimento arriva il secondo disastro di giornata. Rahou tenta un “sanguinoso” e inspiegabile dribbling sulla linea di porta, Japa Vieira gli ruba palla e mette in ghiaccio il risultato finale.

Nell'ultima parte di gara Came Dosson si limita a controllare le sortite offensive vesuviane, concedendo però conclusioni col contagocce nello specchio della porta fino alla sirena. Continua dunque il 2021 nerissimo per il Real San Giuseppe, che martedì 23 febbraio sarà di nuovo in campo per la terza trasferta di fila: si gioca il recupero della settima giornata, in casa della capolista Acqua&Sapone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA