Pomigliano guerriero contro l'Empoli
e tre punti pesanti per la salvezza

Lunedì 24 Gennaio 2022 di Diego Scarpitti
Deborah Salvatori Rinaldi

«Si è rivisto lo spirito Pomigliano». Una bella vittoria in rimonta. Un successo in trasferta, il primo (pesante) del 2022, contro l’Empoli. Fisionomia e personalità, e un gioco che incanta e un approccio adeguato, interpretando bene la massima categoria. «Ci siamo calati con umiltà nel prestigioso scenario», afferma soddisfatto Biagio Seno. Costruito un gruppo ben assortito, che si è fatto valere in Toscana. «Non ci esaltiamo adesso, gli slanci di entusiasmo vanno gestiti», avverte il direttore generale del Pomigliano.

«Gara propositiva con l’Empoli. Abbiamo avuto le risposte che ci attendevamo. Le ragazze hanno lottato su ogni pallone e abbiamo ritrovato un buon gioco, soprattutto nel secondo tempo», sottolinea il dg granata. «Il cuore oltre l’ostacolo e i risultati arrivano sempre. Contro una diretta concorrente per la salvezza era fondamentale non perdere. Capitan Deborah Salvatori Rinaldi e compagne sono state encomiabili, addirittura hanno conquistato l’intera posta in palio». Tre punti indispensabili. «Non dobbiamo cullarci sugli allori ma dobbiamo pensare a preparare i prossimi impegni nel miglior modo possibile. Gli equilibri di un campionato così avvincente possono stravolgersi da un momento all’altro», suggerisce Seno.

«Allo stadio comunale Piero Torrini di Sesto Fiorentino è maturata una bella iniezione di fiducia. Le nuove arrivate si sono subito integrate, hanno dato il loro contributo. Un buon viatico per ripartire nella seconda parte del campionato». Indicazioni tattiche rispettate alla lettera. «Il tecnico Domenico Panico ha preparato la gara come sa fare e ha interpretato bene la sfida. Abbiamo affrontato l’Empoli a viso aperto», ricorda Seno.

I cambi effettuati hanno indirizzato il match. L’ultimo acquisto (solo in ordine di tempo) si è rivelato decisivo e vincente, tanto da griffare il 2-1 definitivo. Pronti, via ed esordio magnifico di Tori DellaPeruta. «Il suo un impatto devastante sulla gara. Al di là delle doti tecniche ben visibili, ha dispensato entusiasmo all’ambiente, condito da sorriso e una voglia di divertirsi che è contagiosa», sottolinea il dirigente campano.

 

E poi una bella immagine di unità: le pantere si sono abbracciate e compattate, lasciandosi andare ad una esultanza legittima e meritata. «In campo una videochiamata live al termine della gara con il presidente Raffaele Pipola: le ragazze ci tenevano a salutarlo, perché sanno quanto ci tiene alla squadra e al progetto». Un gesto affettuoso verso il patron. «Il presidente Pipola, da buon padre di famiglia, è rimasto davvero contento, però ci fa stare con i piedi piantati a terra», ricorda Seno.

Si ritorna in campo sabato 5 febbraio: Roma-Pomigliano sarà trasmessa in diretta TimVision (ore 14.30). «Dobbiamo massimizzare il lavoro di queste due settimane che ci accompagnano alla partita contro le giallorosse», conclude Seno. Lavorare in silenzio è il mood scelto dalla società granata.

Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA