Pomigliano-Juventus di Coppa Italia,
Schioppo: «Sarà emozionante»

Lunedì 11 Gennaio 2021 di Diego Scarpitti
Emanuela Schioppo

Sfida tra capolista. Mercoledì (13 gennaio) di Coppa Italia. Non gioca soltanto il Napoli contro l’Empoli nel tempio di Fuorigrotta intitolato a Diego Armando Maradona. In programma anche il match tra Pomigliano e Juventus. Reduci dalla vittoria della Supercoppa TimVision a Chiavari contro la Fiorentina 2-0 (doppietta di Barbara Bonansea), le bianconere allenate da Rita Guarino arrivano allo stadio Ugo Gobbato.

 

L’imbattuta corazzata che guida la serie A (30 punti in 10 giornate) se la vedrà con la capoclassifica della B (a quota 23 lunghezze in 11 turni). «Sarà una partita ai limiti dell’impossibile, ma affronteremo le campionesse d’Italia con rispetto e senza timore, con la voglia di fare bene e di dimostrare anche contro di loro il nostro valore». Vietato sentirsi battute già ai nastri di partenza il pensiero di Emanuela Schioppo. «Ospitare una società di questo calibro è sicuramente motivo di orgoglio», spiega l’ex capitano del Napoli femminile. «Sarà sicuramente una bellissima emozione», assicura il difensore classe 1991, che indossa la maglia numero 54, quale tributo al padre che è venuto a mancare. Non capita tutti i giorni, infatti, poter affrontare Sara Gama (vicepresidente Aic) e compagne.

In cadetteria procede a gonfie vele. «Non possiamo più nasconderci. Siamo attualmente prime con una partita in meno, nell’attesa che anche le altre squadre recuperino le gare rinviate causa Covid-19». Percorso entusiasmante. «Siamo neopromosse e con lavoro e sacrificio, incontro dopo incontro, abbiamo cercato di fare il nostro meglio». Domenica 17 gennaio nuovamente in campo. «Con il Ravenna sarà sicuramente una prova importantissima per il nostro cammino e dovremmo cercare di dare seguito ai risultati positivi ottenuti fin qui», auspica la giocatrice napoletana (nelle foto di Luca Bottaro). 

Bilancio personale. «Spero di dare sempre il massimo e aiutare la società a raggiungere obiettivi ambiziosi», confida Schioppo. Roster compatto. «Siamo un gruppo molto unito, ci sono tante leader in squadra ed ognuna può dare tanto». Premesse incoraggianti. «Il Pomigliano è un club molto organizzato. E poi ci sentiamo vere professioniste, anche se pratichiamo uno sport dilettantistico solo sulla carta».  Cuore e convinzione non mancano. «Mi auguro di dare il mio contributo, tireremo le somme alla fine».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA