Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Un napoletano in Nazionale?
Sì ma nella squadra dei postini

Martedì 14 Giugno 2022 di Francesco De Luca
Un napoletano in Nazionale? Sì ma nella squadra dei postini

Un napoletano, Lorenzo Insigne, è appena uscito dalla Nazionale e chissà se vi farà ritorno dopo il trasloco in Canada. Resta un napoletano in un'altra nazionale, quella di Poste Italiane, la squadra che rappresenta l’azienda nelle iniziative e nei tornei a fini benefici. Dopo lo stop dovuto alla pandemia e in occasione del centosessantesimo anno di attività, il commissario tecnico Angelo Di Livio - ex centrocampista della Nazionale che partecipò al Mondiale di vent'anni fa in Corea-Giappone, rovinato dal vergognoso arbitraggio di Byron Moreno - ha convocato trenta giocatori e tra questi c'è il difensore napoletano Gaetano Toscano, tesserato per il Montesarchio. Sportellista in servizio presso l'ufficio postale di Brusciano, ha 38 anni. «Ho sempre avuto una passione viscerale per il calcio e ho avuto la fortuna di giocare per diverse squadre campane e molisane in serie C2, D ed Eccellenza», spiega.

Gaetano è il più anziano del gruppo e faceva già parte della precedente rosa. «È un’esperienza bellissima – assicura il difensore - che posso vivere grazie alla direttrice dell’ufficio postale di Brusciano e ai miei colleghi. Sono stati loro, infatti, a spingermi a partecipare alle selezioni, quasi costringendomi a candidarmi. Un giorno, dopo la chiusura dell’ufficio, mi hanno letteralmente sequestrato, impedendomi di tornare a casa finché non avessi inviato la domanda di partecipazione alle selezioni. La squadra è diventata per me una seconda famiglia: si stringono legami fortissimi e anche durante tutto il periodo in cui il Covid ci ha tenuti lontani abbiamo sempre mantenuto i contatti». 

Video

Tra le oltre 400 candidature da ogni parte d’Italia dai dipendenti delle diverse strutture del Gruppo Poste Italiane, sono stati 60 i giocatori convocati per partecipare ai provini di selezione. Dopo una intensa due giorni di test tecnici e allenamenti, il ct Di Livio ha scelto i 30 calciatori che indosseranno la maglia gialloblù della squadra di Poste Italiane e scenderanno presto in campo per le partite di beneficenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA