Primo ko del 2021: Real San Giuseppe
3-8 contro il Petrarca Padova

Domenica 3 Gennaio 2021 di Diego Scarpitti
Petrarca Padova

Non basta il cuore. Inizia con un ko il 2021 dei gialloblu. Sopraggiungono vicissitudini e si ritrova in piena emergenza il Real San Giuseppe. All’indisponibilità di Alex alla vigilia, si sommano le due assenze di Leandro Chimanguinho (è costata cara l’acrobazia con il Genova) e Lipe Follador (problema nel riscaldamento), poi l’infortunio di capitan Vinicius Duarte all’intervallo. Al PalaCercola passa il Syn-Bios Petrarca 8-3.

Senza rotazioni di fatto, costretti ad inseguire già nel primo tempo i padroni di casa. Colpiscono i due laterali Rafael Ferreira Da Silva Parrel (18’38”) e Rafael Novaes De Souza Rafinha (19’44”). Il tabellone segnala il 2-0 in favore degli ospiti.

Mario Imparato lanciato come power play in avvio di secondo tempo. Victor Rossi Mello prova a farsi il regalo per il suo 31esimo compleanno ma divora lo 0-3. Cadeau solo rinviato. Andrea Centonze rispedisce Francesco Molitierno in porta. Tiene i suoi a galla Fabiano Portuga, che riapre il match con il settimo gol stagionale: 1-2 (22’54”).

Strappi e riprese. Il pivot Jader Fornari allunga (1-3 al 23’30”). Non molla però il San Giuseppe, che si riporta in scia. Imparato corregge il tiro di Portuga: paga la strategia del power play (2-3 al 25’27”). Insiste il club del presidente Antonio Massa nel tentativo di acciuffare il Padova ma dalla distanza la girata vincente del centrale difensivo Mello ristabilisce il divario: 2-4 al 29’29”.

Andrea Bastini nega la gioia del gol ad Elisandro, rifugiandosi in angolo. Poi il palo di Massimo De Luca. Stoppata la transizione di Portuga da parte di Rafinha. Altro legno di  Elisandro. Timeout di Centoze per riordinare le idee e far rifiatare i suoi ragazzi. Mello sigla la doppietta personale (2-5 al 34’16”). Il mancino De Luca trasforma il tiro di Portuga (3-5 al 34’34”) e mette a bersaglio il terzo sigillo personale.

Non basta accorciare il gap. Subentra la stanchezza e prevale alla distanza il Padova. Veneti scatenati. Rafinha concede il bis (35’15”) e Parrel (36’30” e 38’21”), autore di una tripletta, completano l’opera.Terza presenza in A per Riccardo Napolitano. Il team di Luca Giampaolo sale a 24 punti in classifica e scavalca la Sandro Abate Avellino (23). 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA