Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sandro Abate Avellino-Napoli Futsal 3-2:
il primo round playoff è biancoverde

Sabato 28 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Marcio Ganho

La doppietta di Eduardo Dalcin e la segnatura di Richar Gutierrez. E’ della Sandro Abate Avellino il derby e il primo round scudetto. Al Pala Del Mauro sono i ragazzi di Fausto Scarpitti a vincere di misura sul Napoli Futsal. E il 3-2 dell’andata lascia la porta aperta ad ogni risultato nel return match di mercoledì 1° giugno a Cercola. Dove capitan Fernando Perugino e compagni proveranno a ribaltare l’esito odierno.

 

Gli azzurri passano in vantaggio con Rodolfo Fortino (7’30”), poi si lasciano agganciare (9’20”) e superare due volte (12’ e 23’), infine tentano la rimonta con il portoghese Bruno Coelho (33’). Protesta la panchina partenopea per il 2-1. Gol con giallo quello del pivot biancoverde numero 19: le immagini non chiariscono se il pallone abbia o meno varcato completamente la linea di porta sull’intervento di Marcio Ganho. Nella ripresa gara interrotta per qualche minuto. Si accende una scintilla in tribuna poi si ritorna a parlare nuovamente di futsal. Anche se qualche stupido coro («tu sei napoletano, io no io no») rovinano il clima di festa e la serata.

Assente Fernandinho, il Napoli sceglie di indossare il completo bianco. Quattro volte Ganho sventa la minaccia su Richar. Il sigillo di «Robocop» illude, perché Dalcin replica, sfruttando una corta respinta. Al quinto tentativo riesce nel suo intento il colombiano (che abbandonerà la contesa per infortunio): la terna arbitrale, composta da Arrigo D'Alessandro (Policoro), Fabio Rocco De Pasquale (Marsala), Nicola Maria Manzione (Salerno), convalida una rete che lascia quantomeno perplessi i giocatori del Napoli. Certamente da rivedere il 2-1 almeno per fugare ogni dubbio e rasserenare gli animi.

Le finte di Turmena e i ripetuti tentativi del campione d’Europa bis non trovano seguito. Ganho calcia di sinistro: si tratta di una scorribanda del numero 1 che avanza palla al piede. Nella ripresa Thiago Perez vola su Fotino. E’ il preludio per il 3-1. Grasso in spaccata, Turmena in velocità, ancora Attilio Arillo e il bomber senza età Fortino. Il Napoli rientra in partita con Coelho. Si sommano altre chance con il piazzato di Dian Luka e Perugino. Non sfrutta un rigore in movimento Alex (ex di turno) ad 1’24” dalla sirena: Sandro Abate ad un passo dal 4-2. L’ammonizione dello scugnizzo di Pianura (28”) precede l’acuto finale di Grasso (9”). Appuntamento al primo mercoledì del prossimo mese. Per continuare a sognare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA