Manzo appende le scarpe al chiodo:
la leggenda dei dilettanti si ritira

Martedì 5 Maggio 2020 di Ferdinando Bocchetti
Tommaso Manzo, 40 anni, fantasista del Giugliano, dice basta. Il calciatore, tra i più quotati del panorama nazionale del calcio dilettanstico (in 25 anni di carriera il numero 10 ha realizzato più di 300 gol), ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. A Giugliano da due stagioni, la penultima suggellata dalla promozione in serie D, Manzo era stato a lungo l'idolo dei tifosi di Bacoli. Un giocatore stimato in tutto l'ambiente calcistico regionale, diventato famoso per il suo marchio di fabbrica: il calcio di punizione.

Negli ultimi tempi a Giugliano, prima di infortunarsi, è stato impiegato dal tecnico Agovino in più ruoli: regista, mezza punta, esterno d'attacco. È stato, per il Giugliano, soprattutto un importante uomo spogliatoio. Il fantasista ha annunciato di voler intraprendere la carriera di allenatore.  
  Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA