Bottas conquista la terza pole stagionale, grande qualifica di Leclerc, quarto con la Ferrari

Sabato 10 Ottobre 2020 di Massimo Costa
Nella foto, Valtteri Bottas

Terza pole stagionale, dopo Austria e il GP del 70° Anniversario a Silverstone, per Valtteri Bottas che è riuscito a battere Lewis Hamilton anche con un discreto margine: 256 millesimi. Il finlandese, alla quattordicesima pole stagionale, dopo il primo tentativo era secondo in 1'25"812 mentre davanti a tutti si era issato Max Verstappen con la Red Bull-Honda con il crono di 1'25"744. Hamilton invece, era terzo in 1'25"825. Nella seconda uscita, Bottas è arrivato a 1'25"269, Hamilton 1'25"525 mentre Verstappen è scivolato dietro alle due Mercedes con il crono di 1'25"562. Sessione tiratissima e incerta quindi, ma alla fine il team di Toto Wolff ha occupato la prima fila prendendosi la undicesima pole su undici qualifiche.

 

E proprio ieri, in Mercedes non hanno nascosto che vogliono tentare il record di conquistare tutte le pole della stagione. Convincente la prova di Verstappen e della Red Bull RB16 che su un circuito dove l'aderenza è fondamentale sono tornati a dar fastidio alle imprendibili W11. Alexander Albon, con la seconda Red Bull, è quinto ed ha rimediato il solito distacco, mezzo secondo, dal compagno di squadra. Grande risultato, invece, per Charles Leclerc che ha conquistato la seconda fila realizzando la quarta prestazione.

 

Certamente impensabile alla vigilia un risultato così significativo, anche se il divario dalla pole è importante, 766 millesimi. Solitamente la Ferrari fatica a trovare aderenza quando le temperature sono basse, come oggi, e invece la SF1000 ha ben reagito grazie anche alla buona guida di Leclerc. Sebastian Vettel, oramai sempre più sfiduciato, è undicesimo e non ha superato la Q2. In terza fila, con Albon c'è la Renault di Daniel Ricciardo, sesta, che ha avuto la meglio sul compagno Esteban Ocon. Tra loro una differenza minima di 19 millesimi. In due decimi sono racchiusi Leclerc-Albon-Ricciardo-Ocon.

 

Ottava la McLaren-Renault di Lando Norris, che ha Carlos Sainz decimo. Si pensava che il team di Zak Brown fosse in grado di essere un paio di file più avanti. Tra le due McLaren, si è inserita la Racing Point-Mercedes di Sergio Perez. Il suo "nuovo" compagno Nico Hulkenberg, salito in macchina soltanto per la qualifica per via della indisposizione di Lance Stroll, è ovviamente ultimo, ventesimo. Non si poteva proprio fare di più. Hanno fallito la top 10 le due Alpha Tauri-Honda mentre Antonio Giovinazzi ha fatto un gran lavoro portando l'Alfa Romeo-Ferrari in quattordicesima posizione mentre il suo compagno Kimi Raikkonen è rimasto impantanato nella Q1 risultando diciannovesimo. Nessuna particolare sorpresa da parte della Haas e della Williams.

Sabato 10 ottobre 2020, qualifica

1 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'25"269 - Q3
2 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'25"525 - Q3
3 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'25"562 - Q3
4 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'26"035 - Q3
5 - Alexander Albon (Red Bull-Honda) - 1'26"047 - Q3
6 - Daniel Ricciardo (Renault) - 1'26"223 - Q3
7 - Esteban Ocon (Renault) - 1'26"242 - Q3
8 - Lando Norris (McLaren-Renault) - 1'26"458 - Q3
9 - Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) - 1'26"704 - Q3
10 - Carlos Sainz (McLaren-Renault) - 1'26"709 - Q3
11 - Sebastian Vettel (Ferrari) - 1'26"738 - Q2
12 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'26"776 - Q2
13 - Daniil Kvyat (Alpha Tauri-Honda) - 1'26"848 - Q2
14 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'26"936 - Q2
15 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'27"125 - Q2
16 - Romain Grosjean (Haas-Ferrari) - 1'27"552 - Q1
17 - George Russell (Williams-Mercedes) - 1'27"564 - Q1
18 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'27"812 - Q1
19 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'27"817 - Q1
20 - Nico Hulkenberg (Racing Point-Mercedes) - 1'28"021 - Q1

Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA