La determinazione di Leclerc:
«Voglio vincere il titolo mondiale»

Venerdì 13 Settembre 2019
«Uscito dal circuito sono entrato in un taxi, dietro, ed il tassista non mi vedeva. Mi ha chiesto se ero andato a vedere il Gran Premio. Io gli ho riposto di sì, che era stato molto bello. E lui 'il giovane è veramente fortè. 'Mi fa piacere che dice questò, gli ho risposto. Alla fine del viaggio gli ho detto chi ero, ero il giovane che giudicava molto forte. È stato divertente». Charles Leclerc, vincitore con la Ferrari a Monza, ha raccontato l'episodio stasera in una intervista al Tg1. «Io freddo? Non lo ero, di natura ero completamente il contrario - ha raccontato ancora il pilota monegasco - Anche se finivo secondo in una gara ero arrabbiatissimo, mi demoralizzavo troppo. Ho lavorato tantissimo su questo e ora sono molto più forte mentalmente». Il prossimo obiettivo è diventare campione del mondo? «Sì. Essere in Formula 1 era già un sogno, un altro era con la Ferrari, un altro era vincere, per di più a Monza. Ora essere campione del mondo è quello che voglio assolutamente». Intanto ha imparato l'inno di Mameli: «Mi sono messo in macchina, tornando da Maranello, cantando l'inno italiano per impararlo in caso fosse arrivata la prima vittoria. Però poi con l'emozione non ce l'ho fatta a trovare tutte le parole, ma a Monza ci sono riuscito». Ultimo aggiornamento: 21:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA