Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gp Francia, Leclerc in pole
davanti a Verstappen e Perez

Sabato 23 Luglio 2022
Gp Francia, Leclerc in pole (aiutato dalla scia di Sainz). Secondo Verstappen, terzo Perez

Settima pole stagionale su dodici qualifiche disputate per Charles Leclerc. Un risultato eccezionale per il monegasco che questa volta ha anche goduto della scia del compagno Carlos Sainz. Approdato facilmente nel Q3, lo spagnolo, che partirà 19esimo per il cambio della power unit, è entrato in pista non per cercare un proprio inutile tempo, ma per aiutare Leclerc. La scia per Charles è arrivata nel rettifilo che porta a Signes, manovra eseguita perfettamente da entrambi sia nel primo sia nel secondo push. Scelta logica, che abbiamo già visto in passato con altre squadre, e che può aver portato un vantaggio di un un decimo e mezzo.

Verstappen secondo

Leclerc ha battuto Max Verstappen (16 pole in carriera per tutti e due) per 304 millesimi e Sergio Perez per 463 millesimi. Verstappen aveva il volto di quando è piuttosto arrabbiato. La prestazione nella libera 3 aveva illuso lui e la Red Bull di poter tranquillamente firmare la pole, ma non è andata così. Il divario è certamente importante, tre decimi, anche se come spiegato, non va dimenticato l'aiuto della scia ricevuta da Sainz. L'occasione di puntare alla vittoria è notevole per Leclerc e la Ferrari, ma attenzione a Perez. Il messicano ha recuperato alla grande da prove libere complicate e al momento decisivo ha piazzato il terzo tempo vicinissimo a Verstappen.

Leclerc dovrà vedersela da solo, essendo Sainz in ultima fila, con le due Red Bull e fondamentale sarà anche la strategia che verrà adottata nel corso della gara. La partita sembra essere ristretta a loro tre, ma rimane l'incognita Sainz, atteso a una poderosa rimonta e chissà che non possa puntare al podio, eventualità che non è affatto da escludere. La Mercedes non è ancora pronta per inserirsi tra Ferrari e Red Bull per cogliere una vittoria di tappa. Lewis Hamilton è stato ancora una volta strepitoso prendendosi il quarto tempo, ma è a quasi 9 decimi da Leclerc. Tanto, troppo. George Russell è sesto, a tre decimi dal compagno e superato nel finale dalla McLaren-Mercedes di Lando Norris, sempre pimpante. Tre piloti inglesi dal quarto al sesto posto, non male proprio.



E non male Fernando Alonso, che nella gara di casa dell'Alpine-Renault (tantissimi gli invitati al Paul Ricard dal costruttore francese) ha conquistato la Q3 e una buona settima posizione. Malissimo invece, Esteban Ocon, soltanto 12esimo. Non è stata una buona giornata per i piloti transalpini in quanto Pierre Gasly non ha neanche superato il Q3, finito in mezzo al traffico nel giro finale con la sua Alpha Tauri-Honda. Un errore del team, una occasione persa considerando che Yuki Tsunoda è approdato in Q3 con l'ottava prestazione.

In Q3 ci era entrato anche Magnussen con una veloce Haas-Ferrari, ma come detto sopra, partirà ultimo. Importante però, mostrare a tutti che il potenziale c'è. Chi non l'ha sfruttato è stato Mick Schumacher: aveva superato la Q3, ma il suo tempo è stato cancellato per track limits alla curva 3. Deludente Daniel Ricciardo, 11esimo con la seconda McLaren. Ci si aspettava di più dalla Sauber Alfa Romeo-Ferrari, 13esima con Valtteri Bottas, male con Guan Yu Zhou, Sebastian Vettel è riuscito a portare una catastrofica Aston Martin-Mercedes in Q2, 14esimo alla fine. La Williams-Mercedes aveva illuso nella libera 3, ma Alexander Albon nel giro buono del Q3 ha pensato bene di girarsi. Drammatico Nicholas Latifi, lontano da tutti come nelle due sessioni libere del venerdì.

Sabato 23 luglio 2022, qualifica

1 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'30"872 - Q3
2 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'31"176 - Q3
3 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'31"335 - Q3
4 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'31"765 - Q3
5 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'32"032 - Q3
6 - George Russell (Mercedes) - 1'32"131 - Q3
7 - Fernando Alonso (Alpine-Renault) - 1'32"552 - Q3
8 - Yuki Tsunoda (Alpha Tauri-Honda) - 1'32"780 - Q3
9 - Carlos Sainz (Ferrari) - no time - Q3 *
10 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - no time - Q3 *
11 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 1'32"922 - Q2
12 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'33"048 - Q2
13 - Valtteri Bottas (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'33"052 - Q2
14 - Sebastian Vettel (Aston Martin-Mercedes) - 1'33"276 - Q2
15 - Alexander Albon (Williams-Mercedes) - 1'33"307 - Q2
16 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'33"439 - Q1
17 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'33"439 - Q1
18 - Guan Yu Zhou (Sauber Alfa Romeo-Ferrari) - 1'33"674 - Q1
19 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 1'33"701 - Q1
20 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'33"794 - Q1

* Sainz e Magnussen partiranno dall'ultima fila per cambio power unit

Ultimo aggiornamento: 18:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA