Hamilton mago della pioggia:
pole in Stiria, male le Ferrari

Sabato 11 Luglio 2020
Un extraterrestre è sbarcato a Spielberg. Si chiama Lewis Hamilton e nel bagnatissimo Q3 ha tracciato un fosso enorme tra sè il resto della compagnia. La Mercedes? C'entra poco in questa qualifica, iniziata con 45 minuti di ritardo per il diluvio abbattutosi sul circuito e che aveva costretto a cancellare il terzo turno libero previsto al mattino. Hamilton si è presentato con il tempo di 1'20"649, ma Max Verstappen si è permesso di portarsi davanti a lui con 1'20"489. Irretito, Hamilton ha cominciato a picconare gli avversari: prima con il crono di 1'19"702, poi ha avuto il "coraggio" di inventarsi chissà come l'ultimo giro, concluso con un strepitoso 1'19"273. Verstappen ha tentato una reazione, stava migliorando il proprio limite, ma ha perso il posteriore della sua Red Bull-Honda nell'ingresso dell'ultima doppia curva. L'olandese ha così chiuso secondo a 1"216 da Hamilton e dividerà con lui la prima fila. Per Lewis, è la pole numero 89 e in verità, l'extraterrestre è presente nel Mondiale da diversi anni...

Grande difficoltà invece, per la Ferrari SF1000 a cui è mancato il carico aerodinamico, che si pensava essere il suo punto di forza. Il tedesco ha centrato la Q3 al "pelo" lasciando fuori proprio Charles Leclerc, undicesimo. Vettel ha tentato in tutte le maniere di abbassare il proprio limite, ma non è andato più in là della decima posizione, compiendo anche un testacoda nel finale. Il distacco rimediato dal poleman Hamilton è enorme: 2"378. Grande delusione Leclerc che dopo il podio centrato nel GP di Austria partirà undicesimo. Notevole la terza prestazione di Carlos Sainz con la McLaren-Renault. Per lo spagnolo è il miglior risultato in carriera in qualifica. Sainz ha concluso in 1'20"671 e in seconda fila ci sarà con lui un annichilito Valtteri Bottas con la Mercedes. Il poleman di sabato scorso, nonché vincitore del GP di Austria, si è completamente perso ed ha raccolto la quarta posizione in 1'20"701 rimediando 1"428 dal compagno di squadra Hamilton. E dire che nel Q1 e nel Q2, Bottas pareva in "palla". Come detto sopra, mai come oggi, il pilota ha fatto la differenza.

In terza fila uno strabiliante Esteban Ocon in 1'20"922. Dopo il non facile rientro in F1 della scorsa settimana, con l'asfalto bagnato il francese della Renault si è esaltato trovando la quinta posizione. Sesto un altrettanto bravo Lando Norris con la McLaren-Renault (1'20"925), ma il britannico partirà nono per la penalità rimediata nelle prove libere di venerdì per il non rispetto di una bandiera gialla. Sesto sale così Alexander Albon con la seconda Red Bull-Honda, ma i sei decimi rimediati da Verstappen pesano non poco. Splendido ottavo (ma settimo) Pierre Gasly con l'Alpha Tauri-Honda (solo quattordicesimo Daniil Kvyat) capace di entrare in Q3 e di recitare il ruolo di protagonista. Dietro di lui, un Ricciardo in difficoltà dopo l'incidente di ieri, ottavo in 1'21"192.

Sensazionale George Russell, dodicesimo con la Williams-Mercedes, uno dei migliori piazzamenti recenti per il team diretto da Claire Williams. L'ex campione Formula 2 ha preceduto una deludente Racing Point-Mercedes, quella di Lance Stroll. Addirittura, Sergio Perez non ha passato il Q1. Come mai il team di Lawrence Stroll con la pioggia è crollato? Si è forse preferito mantenere un assetto intermedio in vista del Gran Premio di domani, che si correrà probabilmente con il sole? Male la Haas-Ferrari, quindicesima con Kevin Magnussen mentre Romain Grosjean dopo una passeggiata nella ghiaia nel Q1 è rimasto fermo ai box. Deludenti le Alfa Romeo-Ferrari, notoriamente con poco carico: sedicesimo Kimi Raikkonen mentre Antonio Giovinazzi ha picchiato e si ritrova diciannovesimo.

Sabato 11 luglio 2020, qualifica

1 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'19"273 - Q3
2 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'20"489 - Q3
3 - Carlos Sainz (McLaren-Renault) - 1'20"671 - Q3
4 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'20"701 - Q3
5 - Esteban Ocon (Renault) - 1'20"922 - Q3
6 - Lando Norris (McLaren-Renault) - 1'20"925 - Q3 **
7 - Alexander Albon (Red Bull-Honda) - 1'21"011 - Q3
8 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'21"028 - Q3
9 - Daniel Ricciardo (Renault) - 1'21"192 - Q3
10 - Sebastian Vettel (Ferrari) - 1'21"651 - Q3
11 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'19"628 - Q2
12 - George Russell (Williams-Mercedes) - 1'19"636 - Q2
13 - Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) - 1'19"645 - Q2
14 - Daniil Kvyat (Alpha Tauri-Honda) - 1'19"717 - Q2
15 - Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) - 1'20"211 - Q2
16 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'21"372 - Q1
17 - Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) - 1'21"607 - Q1
18 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'21"759 - Q1
19 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'21"831 - Q1
20 - Romain Grosjean (Haas-Ferrari) - no time - Q1

** Penalizzato di tre posizioni Ultimo aggiornamento: 20:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA