Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gp Imola, Verstappen in pole:
Leclerc secondo fermato dagli incidenti

Venerdì 22 Aprile 2022
Diretta libere Imola

Il venerdì delle Ferrari era cominciato alla perfezione, con un primo e secondo posto nelle FP1. Poi le Rosse non sono riuscite a ripetersi, soprattutto per l'errore di Carlos Sainz, uscito di pista durante il Q2 delle qualifiche per la gara sprint di domani. Lo spagnolo partirà decimo, mentre Charles Leclerc si è dovuto accontentare della seconda piazza. In pole partirà Verstappen, bravo e fortunato a sfruttare due bandiere rosse che hanno impedito al ferrarista di tentare il sorpasso. Al terzo posto Norris su McLaren, mentre al quarto posto un sorprendente Magnussen su Hass. 

Leclerc e Sainz con la Ferrari favoriti per Imola: una marea Rossa li spingerà ulteriormente

La Ferrari non perde tempo e conferma Sainz fino al termine della stagione 2024

Prime libere, Ferrari subito avanti

Ferrari subito davanti a tutti a Imola nelle prime libere del Gp del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna. Nonostante la pioggia e un paio di testacoda, Charles Leclerc segna il miglior tempo con 1:29.402. Seconda l'altra Rossa di Carlos Sainz, con 1:30.279, davanti alla Red Bull di Max Verstappen (1:30.867). Seguono le due Haas di Kevin Magnussen (1:32.439) e Mick Schumacher (1:32.988) poi l'altra Red Bull di Sergio Perez (1:33.012). Indietro le Mercedes: 10/o tempo per George Russel (1:34.262), 17/o Lewis Hamilton (1:36.464).

La pioggia non ferma i tifosi

La pioggia cade battente dalla serata di ieri su Imola e sarà una delle variabili della prima giornata del weekend del Gran Premio di Rolex del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna di F1, quarta prova del Mondiale. Il maltempo gonfia il fiume Santerno che attraversa la città e costeggia l'autodromo Enzo e Dino Ferrarì, ma non ferma l'afflusso di tifosi e appassionati attesi in oltre 130mila nei tre giorni di gare.

È il ritorno del pubblico a Imola dopo 16 anni, dopo le due gare del 2021 con le restrizioni della pandemia. Tanti camper e roulotte nei prati e dalle prime ore del mattino una fila persone con ombrelli e impermeabili, non pochi rossi e marchiati dal Cavallino della Ferrari, si avvicinano agli spalti del circuito, si fermano a scattare foto con le tribune sullo sfondo o nei pressi del monumento intitolato ad Ayrton Senna, il pilota brasiliano che morì a Imola il primo maggio 1994.

Alle 13.30 sono in programma le prove libere, poi dalle 17 alle 18 le qualifiche, il primo momento chiave del weekend per la griglia di partenza della gara sprint di domani, il mini Gp di 21 giri che assegna punti e le posizioni di partenza di domenica. Nell'autodromo saranno in azione anche la Formula 2, la Formula 3 e la Porsche Supercup, nella quale esordisce sulle quattro ruote il tri-campione del mondo MotoGP Jorge Lorenzo.

Un Richard Mille da oltre 2 milioni di euro: ecco l'orologio rubato a Leclerc

Sainz rinnova con la Ferrari

Carlos Sainz e la Ferrari correranno insieme in Formula 1 fino al 2024 in nome della stabilità e della continuità della scuderia che con Charles Leclerc «ha la migliore coppia di piloti del Circus». A poche ore dal ritorno in pista a Imola la scuderia di Maranello ha annunciato il rinnovo del contratto con il suo pilota spagnolo che ha debuttato con il team del Cavallino Rampante nella stagione 2021.

«Sono molto felice di aver rinnovato il contratto con la Ferrari. Ho sempre detto che in Formula 1 non esiste una squadra migliore per la quale correre e - ha detto Sainz Junior - dopo oltre un anno con il team posso dire che questa esperienza è andata anche oltre le mie aspettative. Indossare la divisa rossa e rappresentare la scuderia è un grande onore per me e sono orgoglioso di continuare questa avventura insieme. La mia prima stagione a Maranello è stata solida e costruttiva, siamo cresciuti insieme a tutto il gruppo e i risultati del lavoro fatto si stanno vedendo in questo inizio di stagione. Il rinnovo conferma la piena fiducia che la squadra ripone in me e mi regala una motivazione aggiuntiva per dare il meglio. Non vedo l'ora di salire in macchina per dare tutto me stesso alla Ferrari e regalare tante soddisfazioni ai suoi tifosi. Quando sono arrivato a Maranello l'obiettivo era riportare la squadra in lotta per la vittoria e in lizza per entrambi i campionati. Quest'anno la F1-75 è una vettura competitiva che ci può permettere di inseguire questi obiettivi». 

Ultimo aggiornamento: 23 Aprile, 10:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA