Phillip Island, Vinales è il più veloce:
Marquez show per evitare la caduta

Venerdì 25 Ottobre 2019
Maverick Vinales domina il venerdì di libere sul circuito di Phillip Island. Leader già nelle FP1, si conferma nelle Libere 2 con il tempo di 1:28.824. Nella top ten della combinata anche le Yamaha di Rossi e Morbidelli, rispettivamente 7° e 9°. Decimo nel turno della mattina, Dovizioso nel pomeriggio rimonta fino a raggiungere il 2° posto davanti alla Honda di Crutchlow, mentre è 4° l'altro ducatista Petrucci. Sesto il campione del mondo Marquez.

«Su questa pista trovo sempre tempi sul giro eccezionali, quindi sono abbastanza soddisfatto. Abbiamo trovato un set-up davvero ottimo e sono rimasto in pista per tanti giri, anche anche sul bagnato, perché qui bisogna sempre riscaldare molto bene le gomme, continuando a girare con un ritmo costante». Così Vinales al termine della prima giornata di libere. «È troppo presto per dire come sarà la gara - ha aggiunto il pilota Yamaha - Oggi avevamo un buon ritmo, ma dobbiamo continuare a lavorare».

Valentino Rossi ha chiuso il venerdì con il settimo tempo nella classifica combinata. «È stata una giornata importante perché abbiamo provato sia sul bagnato che sull'asciutto e sembra che le previsioni per domani siano bagnate, quindi tutti hanno spinto molto per rimanere nella top 10 - ha commentato - Il mio ritmo è abbastanza buono. In entrambe le condizioni mi sento a mio agio con la moto, non ero così male anche sul bagnato, questa mattina ero quarto. Anche con il consumo dei pneumatici eravamo messi bene. Ora dobbiamo lavorare per capire quali sono le gomme giuste per la gara, sperando che domenica sia asciutto. Ma il feeling con la moto è buono ».

Sesto Marc Marquez. Il campione del mondo ha scherzato sul miracolo compiuto alla curva 10, quando è riuscito a raddrizzare la sua Honda nonostante avesse raggiunto una inclinazione di 70,8 gradi: «Ho battuto un altro record». «Nel mio giro veloce non sono riuscito a trovare un buon tempo, ma il ritmo c'è. Onestamente, sto guidando meglio di quanto mi aspettassi perché sapevo che Vinales e la Yamaha sarebbero stati forti qui, ma non siamo lontani - ha commentato il campione del mondo - Non è stato un brutto primo giorno. Pare che il tempo resterà perturbato per il resto del weekend, quindi dovremo vedere cosa succede». Ultimo aggiornamento: 19:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA